Turismo attivo? Travel Outdoor Fest

I numeri dimostrano che la TOF è la vetrina ideale per il turismo attivo

31/01/2019
scritto da Marco Melloni

Stando ai più recenti studi di settore, tra i quali il report “Le vacanze attive degli italiani” a cura del Centro Studi del Touring Club Italiano, nel nostro Paese fare turismo attivo significa, principalmente, camminare: quasi l’80% degli interpellati, infatti, cita l’escursionismo con o senza pernottamento come pratica più frequente. Seguono i cosiddetti cammini (64%), e il cicloturismo (57%). Si tratta, prevalentemente, di un turismo itinerante, cioè organizzato per tappe. Le attività competitive, sia in bici sia a piedi, risultano residuali (9%), e riguardano un pubblico giovane.

Le motivazioni che spingono verso una vacanza attiva non sono solo legate alla salute o al benessere (25%). La maggioranza (circa il 60%) dichiara di praticare turismo attivo per scoprire in modo diverso i territori.

 

 

I numeri dell’Outdoor in Europa

La fotografia dei numeri del settore outdoor nel 2017 è molto positiva con un incremento nelle vendite b2b in Europa del 7,2% in valore e 6,7% in volume.

Dopo alcuni anni di stabilità, nel 2016 il comparto era cresciuto del 3%, confermando un andamento ancora più positivo nel 2017.

 

Lo studio di Aspen Institute evidenzia come l’Italia si confermi al top della classifica delle destinazioni preferite dai turisti nel mondo.

Il nostro Paese è al 5° posto della graduatoria, dietro Francia, Stati Uniti, Spagna e Cina. I dati 2017 mostrano una crescita del 44,8% degli arrivi di turisti non residenti, rispetto al 2008 (per un totale di 60,5 milioni) e del 30,2% delle presenze di non residenti (210,7 milioni), per un grado di internazionalizzazione prossimo al 50%. Positivi anche i dati del 1° semestre 2018: +2,3% gli arrivi e +3% le presenze di turisti non residenti.

Pubblicazioni e guide di settore sono gli strumenti informativi preferiti (65%) seguiti dai siti di operatori specializzati (61%) e da quelli di destinazione (50%). Scarso il ricorso al passaparola e alle community on line. Si registra il bisogno di fonti informative affidabili. Quale migliore occasione quindi per assumere informazioni dirette se non la tre-giorni di Travel Outdoor Fest?

Un grande appuntamento legato al turismo, con una serie di attività sportive che completano l’offerta a 360°.

 

TOF

Travel Outdoor Fest rappresenta la miglior vetrina possibile per tutti quegli operatori di settore che vogliano ampliare il proprio bacino di utenza e, allo stesso tempo, per il turista il ventaglio di proposte che Fiere di Parma mette in campo è l’ideale per concedersi una splendida vacanza.

Questa idea di Fiere di Parma, che andrà in scena a metà del prossimo mese di Febbraio (15, 16 e 17 Febbraio 2019) mettendo insieme 4 macro aree, coinvolgerà un numero elevatissimo di persone interessate a caravan e camper, turismo en-plein air, sport in natura. Con attenzione specifica per il running, trekking, arrampicata sportiva, kayak, bicicletta.

Sarà una 3 giorni dedicata all’ interazione tra pubblico e aziende, per coinvolgere ed emozionare direttamente il consumatore finale. Alle porte della primavera, momento ideale per pubblicizzare prodotti e mete turistiche estive, con aree tematiche dedicate ai test dei veicoli, delle attrezzature, dell’abbigliamento e calzature di tutte le attività coinvolte.

 

 

L’area espositiva

60 mila metri quadrati di esposizione (30mila dedicati a caravan e camper, 30mila dedicati alle biciclette, destinazioni turistiche, outdoor) numerosi veicoli esposti nell’area dedicata ai veicoli ricreazionali, e numerosi i prodotti per l’attività outdoor che si potranno testare nello spazio appositamente attrezzato. Un palinsesto completo ricco di gare, eventi, convegni e presentazioni, animerà i tre giorni della rassegna.

 

Travel Outdoor Fest sarà tutto questo e molto altro. Un appuntamento da mettere nella propria agenda per 3 giorni (15, 16 e 17 Febbraio), 4 aree di interesse e mille opportunità

 

INFO: www.TravelOutdoorFest.it

 

Potrebbe interessarti anche

Commenti