Un mercoledì a Dakhla – GKA kitesurf world tour

Prima giornata utile del GKA in Marocco, in testa alla single elimination Airton Cozzolino, seguiranno aggiornamenti

26/04/2018
scritto da Roberta Pala

26 aprile 2018: Dakhla, Marocco
Foto: Ydwer van der Heide/GKA

È stata una giornata lunghissima, quella di ieri, a Dakhla, Marocco, per la seconda tappa del GKA world Tour, nove ore e mezza di heat serrate, per mettere al sicuro un risultato, in vista delle previsioni incerte per i prossimi giorni, buone per il vento, ma con un moto ondoso che potrebbe subire un pericoloso crollo.

Le heat di mercoledì sono state giudicate in base al criterio che ha visto il giudizio per il 70% basato sul wave riding e per il 30% sul freestyle strapless.

 

I kiter di spicco

Pedro Matos, Sebastian Ribeiro e Matchu Lopes Almeida, hanno dominato il secondo turno, anche il nostro Tony Cili supera il secondo turno, trovandosi, per sorteggio di tabellone, a scontrarsi, nel terzo round, con il mostro sacro Airton Cozzolino!

Dopo un lungo allenamento invernale, non è infrequente vedere nuove manovre in gara, e Airton ha esordito in competizione, con un enorme backroll strapleess con board off board spin… facendo subito intendere che ha tutta l’intenzione di alzare l’asticella a livelli stellari, quest’anno…

Onde non molto frequenti, e misura non eccezionale, un pochino meglio a partire dal terzo round, quando tutte le teste di serie si sono trovate ad affrontarsi faccia a faccia. Ottime le performance di Paulino Pereira e James Carew. Molte le performance freestyle strapless, dovute ad alcuni momenti di assenza, quasi totale, di onde…

 

Le donne

Stop alla gara maschile, dopo il terzo round, per dare spazio alle heat del tabellone femminile. Ines Correia, ex campionessa mondiale, ha surfato alcune belle sezioni, prendendosi un posto in semifinale, completano le semifinali la leader di classifica Moona Whyte, Jalou Langeree e Carla Herrera.

 

Semifinali

Le semifinali maschili e femminili si sono svolte in condizioni sfavorevoli, mentre le onde si sono ridotte e il vento si è attenuato. I rider erano in acqua con vele grandi e Jalou Langeree, ha dimostrato di aver migliorato il suo riding back side, arrivando in super-finale contro Moona Whyte. Ciò significava che Carla avrebbe affrontato Ines nella mini-finale.

Negli uomini, Keahi ha battuto per poco Mitu nella prima semifinale, prima di dover ripetere ancora una volta la heat, dopo un errore tecnico. Matchu e Airton si sono poi incontrati in un’altra heat cruciale, e lo spettacolo che ne è scaturito, in queste condizioni di scarsa onda, è stato impagabile.

Questi ragazzi surfano spesso le migliori onde del mondo, ma a volte un test più grande è quello in condizioni meno ideali. Airton è riuscito a battere il suo vecchio amico Matchu e avrebbe incontrato Keahi nelle finali, mentre Mitu e Matchu si sarebbero battuti per il terzo posto.

 

Le finali

Negli uomini, Airton ha mantenuto la carica, in una heat serrata contro Keahi. Anche la battaglia tra Matchu e Mitu è stata all’ultimo punto. Mitu ha vinto e si è unito ad Airton e Keahi sui gradini del podio.

Nella finale femminile, Jalou Langeree è andata fortissimo e ha strappato il primo posto a Moona. Jalou è una delle poche ragazze che ha lavorato anche sul suo freestyle strapless e che senza dubbio ha aggiunto qualcosa al suo punteggio finale. A Moona è andato il secondo posto, Ines si è piazzata terza e Carla quarta.

Ci siamo! Un risultato è stato messo al sicuro, finite le single elimination si guarda alle previsioni dei prossimi giorni per le double

Abbiamo raggiunto via chat Tony Cili, rider RRD, il nostro portacolori, assieme ad Airton, a Dakhla, queste le sue parole:

“Le condizioni, ieri, non sono state delle migliori qui a Dahkla, i set più grossi non superavano 1metro e mezzo e si potevano fare dalle tre alle quattro entrate su un’onda… nei casi più fortunati. Per questo motivo i giudici hanno scelto di optare per una gara frestyle wave, a causa della non alta qualità delle onde.

Il giudizio dei giudici era diviso per 70% wave e 30% freestyle. Il vento era sui 20-22 nodi molto bucato e rafficato, e la vela maggiormente utilizzata dai competitors è stata la 9metri. Fino al round 4 la gara si è svolta nel centro della baia di El Labour, perché l’onda era più grossa.

Poi, successivamente, ci si è spostati al point più sopra vento, di fronte al resort Westpoint. Io ho concluso il tabellone di ieri al terzo round contro Airton Cozzolino finendo il nona posizione. Oggi siamo ancora in stand-by a causa della scarsa onda, aspettiamo le condizioni per iniziare il tabellone della double…”

Classifica

Prime cinque posizioni dopo la Single Elimination:

Uomini

1: Airton Cozzolino (ITA / CV)

2: Keahi de Aboitiz (AUS)

3: Mitu Monteiro (CV)

4: Matchu Lopes (ESP / CV)

5: Ismail Adarzane (MAR)

 

Donne

1: Jalou Langeree (NL)

2: Moona Whyte (USA)

3: Ines Correia (PT)

4: Carla Herrera Oria (ESP)

5: Kirsty Jones (UK)

 

Per seguire l’andamento delle gare GKA:

CLICCA PER FACEBOOK

CLICCA PER INSTAGRAM

 

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Potrebbe interessarti anche

Commenti