Val di Sole, dove il grande ciclismo è di casa

La casa italiana delle ruote artigliate non si accontenta: oltre alla Coppa del Mondo MTB, la lunga estate della Val di Sole attende anche il Giro d’Italia e la Coppa del Mondo Trial.

19/04/2019
scritto da Cristiano Guarco
La mitica pista da discesa Black Snake

La mitica pista da discesa Black Snake

In Val di Sole la bici è sempre la benvenuta, in tutte le forme e in tutte le stagioni. Da oltre 10 anni ormai, la valle trentina stretta fra le Dolomiti di Brenta e il Passo del Tonale è diventata uno dei punti di riferimento in Italia (e non solo) per chi ama le due ruote, a cominciare dagli appassionati della mountain bike, che ogni anno a Daolasa possono vivere l’incredibile spettacolo della Coppa del Mondo di MTB. E non è un caso se proprio la Val di Sole è stata incoronata Miglior Evento di Coppa del Mondo Downhill nella scorsa stagione, e nel 2021 avrà l’onore di ospitare la 3ª edizione dei Mondiali MTB in appena 13 anni. Nel 2019, come non mai, molti e variegati saranno gli eventi legati al mondo delle due ruote che prenderanno vita in Val di Sole. Una stagione cominciata già agli inizi di marzo, quando la Winter Downhill ha portato un centinaio di rider sul Passo del Tonale per sfidarsi in una folle discesa sulla neve.

La Val di Sole è Best Event della World Cup 2018

Arriva il Giro!

A maggio sarà invece il Giro d’Italia a fare visita proprio alla casa italiana delle ruote. La 17ª tappa del Giro 102 (Commezzadura/Val di Sole- Anterselva, 180 km) di mercoledì 29 maggio prenderà infatti il via proprio da Daolasa, nell’area che in estate ospita la tappa di Mercedes-Benz UCI Mountain Bike World Cup e che si prepara, nella stagione 2021, al ritorno dei Campionati del Mondo di categoria. Dalla Val di Sole la tappa si muoverà verso il Passo della Mendola, e attraverserà Valle dell’Isarco e Val Pusteria prima delle salite di Naz e Terento e l’ascesa finale verso Anterselva.

World Cup XCO in Val di Sole

World Cup XCO in Val di Sole

Il grande circo della World Cup

Dopo una breve puntata nel mondo dell’elettrico il 22 e 23 giugno, quando Pejo ospiterà le Specialized e-Enduro Series (atteso anche Marco Aurelio Fontana), il piatto più ricco andrà in scena dal 2 al 4 agosto, con un’altra tappa entusiasmante della Mercedes-Benz UCI Mountain Bike World Cup a Daolasa di Commezzadura. Quello in Trentino rappresenta ormai un appuntamento fisso delle ruote grasse a livello mondiale, e uno dei più apprezzati in assoluto dagli atleti, che di Val di Sole amano i percorsi spettacolari quanto le bellezze naturali e l’accoglienza ai massimi livelli. Il weekend si aprirà nella serata di venerdì 2 con il Campionato del Mondo di 4Cross, che si celebrerà in Val di Sole anche nelle stagioni 2020 e 2021: sarà una sfida testa a testa sul filo dei centimetri ad assegnare l’onore della maglia iridata di categoria.

Lo spettacolo del 4x in notturna a Daolasa

Lo spettacolo del 4x in notturna a Daolasa

Sabato 3 sarà tempo di Downhill sulla mitica pista “Black Snake”: per dominare il tracciato di Daolasa servono tecnica e “manico”, e il coraggio di rischiare per strappare i centesimi decisivi. Nel 2018 a conquistare la gloria della “Black Snake” sono stati il francese Amaury Pierron e la britannica Tahnee Seagrave. Infine, domenica 4 si chiude nel segno del Cross Country, la disciplina olimpica della Mountain Bike. Il circuito di Val di Sole è stato negli ultimi anni feudo di Nino Schurter, assoluto fenomeno della sua generazione, ma nel 2018 l’italiano Gerhard Kerschbaumer è arrivato a un soffio da una storica affermazione. Fra le donne, l’ultimo successo porta il nome della polacca Maja Wloszczowska. Attorno allo spettacolo, le bellezze della Val di Sole, la musica, il divertimento che accompagna l’intero weekend, e da cui è impossibile non lasciarsi coinvolgere.

Amaury Pierron sulla pista downhill Black Snake

Amaury Pierron sulla pista downhill Black Snake

…e infine tocca al trial

La chiusura in grande stile sarà affidata invece a Vermiglio, dove dal 23 al 25 agosto farà tappa per il secondo anno di fila la Coppa del Mondo di Trial. Lo spettacolare Trial Park nella zona dei laghetti di San Leonardo vedrà sfidarsi i migliori interpreti della categoria, alla prova degli ostacoli naturali e artificiali di un percorso fra i più belli e apprezzati del settore.

Non solo agonismo

Finita qui? Nemmeno a parlarne. Fra Bike Park, piste ciclabili e chilometri su chilometri di natura incontaminata, le opportunità per chi ama la bici non finiscono mai, anche per chi a gareggiare non ci pensa nemmeno. E in fondo va bene così: c’è ancora più tempo e opportunità per esplorare tutto quanto la Val di Sole offre ai suoi visitatori in bici, e tutti i servizi di un’ospitalità su misura di biker. Dodici mesi l’anno.

Info: valdisolebikeland.com

[foto: Claudio Foco, Riccardo Menghini, Alice Russolo]

Potrebbe interessarti anche

Commenti