Video Highlights: EWS 2019 round 2 Tasmania

La seconda tappa delle Enduro World Series 2019 è tornata a Derby, in Tasmania, per una delle gare più concitate dell’anno: grandi rocce, una folla enorme e qualche nuova faccia sul podio.

02/04/2019
scritto da Cristiano Guarco

Le ostilità sono iniziate sabato con una sola prova speciale, l’importantissima Queen’s Stage, la più lunga della gara che ha offerto punti extra. Fin dal primo momento, sia Isabeau Courdurier (Intense-Mavic Collective) sia Martin Maes (GT Factory Racing) hanno impresso il loro sigillo sulla competizione. La domenica ha invece previsto cinque PS, con il dominio della francese che non è mai stato messo in dubbio: ha vinto tre speciali su sei, chiudendo la gara con un comodo vantaggio di 22 secondi e consolidando la sua leadership nella generale della serie. Alla sua primissima competizione EWS, la statunitense Jill Kintner ha chiuso sul secondo gradino del podio, precedendo la campionessa locale nonché vincitrice della EWS Asia-Pacifico, Rowena Fry.

Isabeau Courdurier vince la sua seconda gara EWS in Tasmania

Isabeau Courdurier vince la sua seconda gara EWS in Tasmania

Martin Maes ha conquistato quattro delle sei PS in programma, con Kevin Miquel e Jesse Melamed (Rocky Mountain / Race Face Enduro Team) in grado di impensierirlo per tutta la competizione. Con un vantaggio di 18 secondi nell’ultima speciale, il belga ha consolidato la sua leadership portandosi a casa la seconda vittoria consecutiva nel 2019 e allungando nella generale della serie. Il francese Florian Nicolai (Canyon Factory Racing) ha migliorato il secondo posto di Rotorua chiudendo in seconda posizione assoluta, precedendo il discesista australiano Connor Fearon (Kona Factory Team) al suo primo podio in EWS.

Martin Maes domina nuovamente in Tasmania

Martin Maes domina nuovamente in Tasmania

Tra i ragazzi dell’Under 21, Antoine Vidal (Commencal Vallnord Enduro Racing Team) non ha avuto rivali, costringendo l’australiano Romy Kyle e il canadese Kasper Woolley al secondo e al terzo posto finale. Tra le ragazze, le australiane Fenella Harris e Laura Craft hanno chiuso rispettivamente in prima e seconda posizione. Il campione in carica dei Master Men, il francese Karim Amour (Miranda Racing Team) ha iniziato bene ma alla fine si è dovuto accontentare del secondo posto dietro al connazionale Lionel Sequera, mentre l’australiano Jeffrey Beeston ha completato il podio in terza posizione. Tra le Master Women, Michelle Gane si è rivelata troppo forte per Mary McConneloug. Chiudiamo con i team, dove GT Factory Racing ha dominato nuovamente consolidando la propria leadership nella classifica generale.

Lionel Sequera trionfa tra i Master Men

Lionel Sequera trionfa tra i Master Men

L’appuntamento è per il terzo round EWS 2019, in programma il weekend del 14 maggio sulla bellissima Isola di Madeira, in Portogallo.

Qui i risultati completi

[foto: enduroworldseries.com]

Potrebbe interessarti anche

Commenti