Voglia di vacanza

L'estate nelle Dolomiti, nel comprensorio di Arabba, vi aspetta, in un territorio che è patrimonio mondiale Unesco.

14/04/2017

Perché apriamo questo articolo con un’immagine dedicata alla mtb, perché in un territorio con una forte vocazione ciclistica, l’estate parte con la Hero Sudtirol Dolomites il 17 Giugno, per proseguire il giorno successivo con il Dolomites bike Day, evento non competitivo di 51 kilometri interamente chiuso al traffico. 

Questi, in un certo senso saranno solo l’antipasto della Maratona Dles Dolomites, con il suo passaggio da Arabba, il 2 di Luglio.

Ha conservato nel tempo la sua caratteristica di paese tipicamente alpino, perché Arabba è apprezzata per l’atmosfera genuina e d’antan dove aria pulita e paesaggio inconfondibile si incontrano al cospetto delle cime più belle delle Dolomiti. Un paradiso da scoprire sulle due ruote, perché terminata la stagione della neve, a primavera Arabba si trasforma: riposti gli sci in cantina, è il momento di tirar fuori la bicicletta. Arabba è un paese a pedali: ha ospitato più volte il Giro d’Italia (che quest’anno vi transita il 25 maggio, con la 18a tappa), è territorio di manifestazioni ciclistiche e, soprattutto, è inserita in un contesto naturale che soddisfa i ciclisti di ogni livello: strade che hanno fatto la leggenda del ciclismo, salite che mettono alla prova anche le gambe più allenate. E non manca lo spazio per gli amanti della mountain bike, un fitto reticolo di strade sterrate e single trail di grande interesse naturalistico, al cospetto delle solenni pareti del Gruppo del Sella nelle Dolomiti, patrimonio UNESCO.

Ecco alcune info utili:

Dolomites Bike Day:

Il primo di tre weekend dedicati alle due ruote sull’asfalto sarà quello del 18 giugno, giorno della prima edizione del Dolomites Bike Day, una manifestazione organizzata dall’associazione turistica Arabba Fodom Turismo in collaborazione con il consorzio turistico Alta Badia, che unisce tre passi, due province e tre valli ladine in un unico evento a pedali: i valichi di Campolongo, Falzarego e Valparola verranno chiusi al traffico dalle 10.00 alle 15.00 per permettere a tutti gli appassionati di percorrere un anello che da Arabba, raggiunge Pieve di Livinallongo e attraversando tutta la Valle di Fodom, arrivando fino al Passo Falzarego, porta poi alla discesa del Passo Valparola, San Cassiano, prima di raggiungere i paesi di La Villa e Corvara e affrontare la dolce salita del Passo Campolongo, scendendo poi nuovamente ad Arabba per completare il tracciato di 51 chilometri e un dislivello di 1.290 metri da percorrere in modo non competitivo e in circa tre ore, ciascuno secondo la propria capacità e velocità. L’evento è gratuito e i partecipanti possono partire da uno dei paesi lungo l’itinerario, anche se Arabba è sicuramente il più indicato. Unico premio, per tutti: una grande giornata di ciclismo, sulle stesse strade che, poche settimane prima, ospiteranno la centesima edizione del Giro d’Italia, in uno scenario naturale da togliere il fiato. Anche quest’anno sarà presente la Carovana del Giro che farà una festosa sosta proprio ad Arabba.

http://www.arabba.it/it/arabba/18-06-17-dolomites-bike-day/20-56937.html

Sellaronda Bike Day:

Stessa formula, aperta a tutti i ciclisti, e traffico motorizzato interdetto, anche la domenica successiva, 25 giugno, quando è prevista la dodicesima edizione del Sellaronda Bike Day, una grande festa della bici sulle strade di una “classica” per i ciclisti, il “Giro dei Quattro Passi”. Dalle 8.30 alle 15.30 i Passi dolomitici Sella, Gardena, Pordoi e Campolongo, saranno riservati alle due ruote, per una giornata all’insegna dello sport, della natura, del rispetto e del divertimento. Un’occasione che molti appassionati sfruttano per visitare il Monumento a Fausto Coppi, in cima al Pordoi, a memoria delle imprese del Campionissimo su questo Passo. Pur essendo libero il punto di partenza del tour, Arabba rappresenta il luogo di partenza e arrivo dal grande fascino: il Pordoi, infatti, è ideale come prima salita di giornata, ma, soprattutto, è prudente prevedere il Campolongo come ultima scalata, dal momento che tra le quattro è la meno impegnativa. Al di là dell’impresa atletica, anche questa manifestazione regala panorami intensi e unici, pedalando in totale libertà, senza l’affanno di tempi, posizioni e classifiche.

http://www.arabba.it/it/arabba/25-06-17-sellaronda-bike-day/20-23174.html

Arabba:

Arabba, in lingua ladina “Reba”, si trova nel cuore delle Dolomiti a 1600 metri di altezza, circondata dall’imponente Gruppo del Sella, ai piedi del Passo Pordoi e del Passo Campolongo e verso sud dell’imponente Marmolada. D’estate la località diventa meta di lunghe escursioni: dalle passeggiate nel verde di prati e boschi alle vie ferrate, fino all’arrampicata su roccia. Per gli amanti dei pedali c’è la possibilità di mettersi alla prova sia su strada che in mountain bike. Ma “Reba” non è solo vacanze attive, è il luogo ideale dove trascorrere le vacanze per tutti. Chi non è appassionato di sport può immergersi nel verde della natura e visitare i luoghi storici dell’area, come il Castello di Andraz, il vecchio mulino, il Museo della Gente Ladina, il “Col di Lana” o le rovine del “Forte la Corte”. D’inverno Arabba è inclusa nel comprensorio sciistico del Dolomiti SuperSki, e punto ideale per iniziare lo ski tour del Sellaronda e il Giro della Grande Guerra. Vanta moderni impianti di collegamento oltre a strutture ricettive di prim’ordine per soddisfare ogni tipo di esigenza. Molteplici le attività invernali come le adrenaliniche discese fuoripista, lo scialpinismo, l’arrampicata sulle cascate di ghiaccio e le corse in motoslitte, ma sono imperdibili anche le escursioni con le racchette da neve oltre al pattinaggio su ghiaccio e altro ancora. Numerosi i locali tipici dovi ci si può far coccolare dal profumo dei dolci e dalle specialità gastronomiche della cucina ladina.

www.arabba.it

Photo credits: Freddy Planinschek

Potrebbe interessarti anche

Commenti