#WGS15, approfondimento sulla Formula Windsurfing

03/06/2015
scritto da Fabio Calò

Roberto Pasquini ITA-636, ci aiuta ad approfondire meglio le prime due giornate di gara della Formula Windsurfing al Windsurf Grand Slam 2015, valevole come tappa unica per il Campionato Italiano FW.

_MG_1249

DAY 1
31 maggio, dopo una giornata di prova materiali e riscaldamento sul campo di regata antistante la spiaggia di Coluccia, oggi 1 giugno 2015 il Windsurf Grand Slam inizia ufficialmente.
Prima di partire con il resoconto della giornata odierna, lasciatemi fare una considerazione sulla tradizione ormai consolidata che fino al giorno prima delle regate le condizioni sono buone e appena si inizia, il vento se ne va su altri lidi.
Ebbene anche in quest’occasione il malocchio si ripropone: previsioni assolutamente sconfortanti per tutta la settimana, comunque essendo in Sardegna nel mitico spot di Coluccia (a due passi dal celebre Porto Pollo) le speranze di portare a casa qualche prova sono comunque alte.
E Coluccia non delude! Verso l’una si alza uno strano vento da nord leggero ma comunque sui 10 nodi; il giudice Claudio Alessandrello non ci pensa due volte, abbassa l’intelligenza e alza la bandiera FW che signifca: FORMULA WINDSURFING in acqua! Anche se sembra quasi che ci sia un qualche sottinteso del tipo: “E muovetevi anche scansafatiche!!!”
La faccio breve: 3 prove disputate con un vento dai 10 ai 13 nodi. Ora, normalmente in quel vento col formula si va a stecca, ma nel caos della partenza si è costretti comunque a pompare come pazzi per districarsi tra gli scarti di vento degli avversari e il chop ribollente provocato dalle tavole degli stessi.
Il percorso è un bastone bolina-poppa da ripetere due volte, con arrivo posizionato sottovento la barca comitato.
In tutte le tre prove si vede il dominio di Malte Reuscher seguito da Marco Begalli, terzo e quarto se lo giocano Andrea Ferin e Andrea Beverino.
Personalmente non riesco ad andare oltre la metà classifica, non che mi aspettassi altro visto che, essendo principalmente concentrato sullo slalom (disciplina da regata ormai dominante) non uscivo in Formula da quasi un anno, e anche se ben allenato fisicamente, i materiali un po’ datati e assai usurati non mi hanno certo aiutato. Comunque sempre meglio che stare a terra a guardare e regatare, anche se in un’altra disciplina tornerà certo utile quando finalmente, si spera, ci saranno le condizioni per competere anche in slalom, in cui darò tutto quel che ho per piazzarmi il meglio possibile.

 

IMG_4989

DAY 2
Oggi altre due prove formula, la prima con vento 8-11 nodi, la seconda con vento in aumento fino a 13 nodi, almeno sulla parte destra del percorso verso Porto Pollo.
Entrambe le prove sono state ancora dominate da Malte Reuscher che si porta così a casa il trofeo Davide Beverino e la 2a tappa di Coppa Italia. Marco Begalli sempre 2o e terzo e quarto sempre lotta fra Andrea Beverino e Ferin. Curioso fatto durante la partenza della 2° prova dove c’è stata qualche “incomprensione” con il timing della partenza col risultato di vedere quasi tutti gli atleti sulla linea di partenza anzitempo e di conseguenza molti partenti anticipati che però non vengono segnalati; il richiamo generale non arriva e la regata prosegue come se nulla fosse successo.
Per me un 9o nella prima prova (non rendo in condizioni di vento leggero) e un ritirato nella seconda a causa della rottura del gancio del trapezio poco dopo la partenza, e fare due giri di regata formula con la 12 a braccia? no grazie! Per fortuna posso scartarlo e riesco comunque ad entrare nei top 10.
Finito il formula e visto che il vento anche se rafficato regge, ma non con abbastanza consistenza da far partire un tabellone slalom, si decide per una fun race tra i giovani under 20.
I prossimi giorni la precedenza sarà allo slalom in cui ancora si è in un “nulla di fatto”.
Restate sintonizzati su queste frequenze.

 

CLASSIFICHECOPPAITALIAFW

 

TESTO Roberto Pasquini ITA-636
FOTO Fabrizio Rovelli

 

Potrebbe interessarti anche

Commenti