World Cup DH: Greg Minnaar non tramonta mai

Interessanti segnali dalle qualificazioni della seconda tappa di Coppa del Mondo downhill dove dominano le bici da 29″. Minnaar ancora il migliore.

04/06/2017
scritto da Gabriele Gentili

In attesa delle finali odierne, le qualificazioni della seconda tappa di World Cup di downhill a Fort William hanno già detto molto, in particolare la ripresa dei campioni messi KO dalla pioggia a Lourdes ma anche il reale valore di coloro che sfruttarono l’occasione, come il colombiano Marcelo Gutierrez Villegas (Giant, terzo in Francia e che ha colto il 4° posto in terra scozzese, ma anche il canadese Mark Wallace (Canyon) nono mentre ha deluso il vincitore Alexandre Fayolle (Ur Polygon) solo 34° appena davanti al nostro Loris Revelli (Ab Devinci Italy). Il migliore è stato il grande vecchio del circo internazionale, il sudafricano Greg Minnaar (Santa Cruz Syndicate) che in 4’44”926 ha preceduto di ben 2”033 il compagno di colori francese Loris Vergier, terzo a 4”096” l’australiano della Intense Factory Jack Moir.

L’altro fattore è legato proprio ai primi 3 della classifica, tutti in gara con ruote da 29”, a dimostrazione che dopo l’XC anche nella downhill le ruote più larghe stanno prendendo piede garantendo maggiore aderenza.

Greg Minnaar in azione (foto organizzatori)

Tra le donne è ormai imbarazzante la supremazia di Rachel Atherton (Trek): la britannica ha anche commesso un errore vistoso nella prima parte, ma ha comunque inflitto alla seconda, l’australiana Tracey Hannah (Ur Polygon) ben 13”344. Terza Myriam Nicole, francese della Commençal Vallnord a 20”495. Ottavo posto per la campionessa europea Eleonora Farina (Gb Rifar Mondraker) a 49”714, caduta invece per Veronika Widmann (Fs Patrol) costretta così a rinunciare alla finale.Tra gli junior il migliore è stato il francese Sylvain Cougoureux (Le s Gets Intense Team) con Giacomo Masiero (Gb Rifar Mondraker) 16° a 29”515, qualifiche delle pari età alla francese Melanie Chappaz (Dorval Am Nicolai), 5° Alessia Missiaggia (Gt Factory) a 1’00”166.

In serata Fort William ha ospitato la terza tappa del 4X Pro Tour, andata allo slovacco Tomas Slavik davanti all’inglese Felix Beckeman e all’olandese Joost Wichman, riscatto delle padrone di casa in campo femminile con Natasha Bradley prima sulla ceka Romana Labounkova e l’austriaca Helene Fruhwirth.

Il podio femminile a Fort William (foto organizzatori)

Potrebbe interessarti anche

Commenti