Yoga 4 Surfers con Damiano Tullio e Pettirosso

La Pettirosso Surf School di Ostia in collaborazione con Damiano Tullio presenta Yoga 4Surfers con Damiano Tullio: tutti i martedì Hatha Yoga e Vinyasa Yoga per concentrarsi sul proprio surf.

07/08/2018
scritto da Michele Cicoria

Da una lunga amicizia di onde condivise è nata la collaborazione fra Damiano Tullio, Gianmaria Giuntoli e Giuseppe Zucaro. I tre noti surfers della costa laziale hanno unito le loro competenze creando una serie di interessanti eventi in cui Damiano con la sua associazione Antropostudio ha sviluppato dei programmi Yogico- Esistenziali ed Esperienziali per i surfers della Pettirosso Surf School.
Dai giugno infatti molti amanti del surf e non solo si sono riuniti per il consueto appuntamento del Martedì in cui settimanalmente si lavora su uno sviluppo emotivo e cognitivo basato sulla meditazione ed i processi noetico esistenziali accompagnati da pratiche di Hatha Yoga e Vinyasa Yoga.

Lo yoga ed il surf sono due attività affini perché portano l’individuo ad una profonda consapevolezza ed elaborazione del proprio corpo, delle proprie emozioni, delle proprie potenzialità e soprattutto limiti.
Lo yoga infatti, come specifica Damiano Tullio, Antropologo Culturale e Insegnante di Yoga, non è uno sport ma una disciplina filosofico-terapeutico- esistenziale, che mira alla decostruzione dell’Ego cercando di ricondurre il praticante ad una visione più essenziale e pura della concezione del proprio esistere in relazione al mondo circostante.
Una volta sottolineato che lo yoga non è un mero esercizio ginnico ma una vera e propria disciplina filosofica, che va praticata costantemente e con dedizione, è importante constatare che esso può essere molto utile non solo sull’aspetto mentale del surf da onda, ma anche dal punto di vista fisico per due aspetti fondamentali:
1. Il Pranayama. La componente respiratoria dello yoga, utilissimo per aumentare le capacità polmonari e soprattutto per esplorare le corrette modalità di una respirazione efficace anche nel surf. Va ricordato che alcune tecniche diaframmatiche del pranayama sono molto utilizzate da tutti gli apneisti del mondo e risultano molto utili nel Big Wave Riding.

2. Asana. Questo è forse l’aspetto più conosciuto dello yoga, ovvero le posizioni, nonostante sia solo uno degli 8 limbi di questa disciplina, in occidente si pratica soprattutto questo aspetto. Nella Vita del surfista ovviamente le Asanas sono essenziali, tendono a sviluppare l’equilibrio, la concentrazione, la forza e l’elasticità. Esse sono molto importanti per iniziare a prendere confidenza con il proprio Sentire.

 


 

Lo yoga dunque rappresenta una risorsa davvero importante per il surfista dal punto di vista psichico e fisico ed il progetto “YOGA FOR SURFERS” della Pettirosso Surf ed Antropostudio, mira proprio alla diffusione di una corretta divulgazione di questa disciplina. I numerosi incontri che si protraggono per tutta l’estate non termineranno con il fine della stagione balneare, ma continueranno durante tutto l’anno con incontri, workshop e laboratori, perché si sa che noi surfisti il mare lo viviamo soprattutto di inverno.
Durante il mese di agosto molti saranno in vacanza a cercare onde dalla Francia all’Indonesia, così per farvi sperimentare un po’ l’argomento che abbiamo trattato, vi presentiamo questo video (sopra) in cui Damiano Tullio presenta una breve pratica di Yoga for Surfers con posizioni utili che può rappresentare un piccolo inizio per avvicinarsi a questa preziosa e millenaria disciplina.

Pettirosso ed Antropostudio vi aspettano per vivere queste esperienze insieme, sempre accompagnati da professionisti del settore. Se volete fare domande o avere chiarimenti sulla pratica del video potete contattare Damiano sul suo facebook: www.facebook.com/damiano.tullio.5 o sul sito di Antropostudio: www.antropostudio.org

Per contattare la Pettirosso Surf School: www.facebook.com/pettirossosurfschool

   

 

Potrebbe interessarti anche

Commenti