Yvonne Dathe, una donna alla Red Bull X-Alps

06/07/2015
scritto da Valentina Schenone

E’ una delle due donne che, per la prima volta, partecipano alla Red Bull X-Alps. Yvonne Dathe, 38 anni, tedesca, pluricampionessa di parapendio e mental coach, è partita ieri (5 luglio) per la gara in cui 32 atleti si sfidano tra corsa e volo in parapendio su un tracciato di 1.038 km da Salisburgo a Monaco, toccando Austria, Germania, Italia, Svizzera e Francia.

 x-Alps

Qualsiasi cambiamento nella vostra vita è possibile, basta cambiare la vostra mentalità“: questo il motto dell’atleta tedesca, che per prepararsi alla X-Alps si è allenata duramente con uscite quotidiane in parapendio e lunghe sessioni di corsa. Ma non solo. “Ho delle tecniche che mi aiutano mentalmente”, confessa durante l’intervista. “Utilizzo metodi di rilassamento e mi cerco di focalizzarmi sugli aspetti positivi”.
L’importanza, ripete, è pensare passo dopo passo a quello che è necessario fare per agire in tutta sicurezza. La paura? “Io e il mio staff facciamo in modo che tutto sia organizzato al meglio. A quel punto non ho ragione di aver paura…”, spiega Yvonne.

X Alps 2

Gli atleti della X-Alps possono spostarsi dalle 5 della mattina alle 22:30 di sera, dalle 6 alle 21 in parapendio. Hanno un pass notturno che permette loro di guadagnare terreno anche nelle ore solitamente proibite. “Lo sfrutterò al momento opportuno, probabilmente alla fine della gara”, dice la 38enne, che nella sua corsa verso Monaco verrà supportata da Thomas Ide. Ruolo del supporter, oltre a quello di motivare e sostenere, è quello di  preparare tutto in modo che l’atleta possa concentrarsi unicamente sulla competizione. Tutto, cibo compreso. “Sono vegetariana, mangerò pasta, riso e muesli”, dice Yvonne. “Per quanto riguarda la strategia di gara, cercherò di spostarmi il più velocemente possibile. Voglio divertirmi e fare una bella esperienza”.

 

Potrebbe interessarti anche

Commenti