Home Running News -2 giorni alla maratonina fra due Stati

-2 giorni alla maratonina fra due Stati

0

-2 giorni alla maratonina fra due Stati

L’EuroMarathon Muggia-Koper, una mezza maratona organizzata dall’ Asd Evinrude Muggiatletica guidata dal Presidente Graziano Ferlora, si distingue per la sua singolarità: si parte in uno Stato e si arriva in un altro, con un suggestivo percorso litoraneo che attraversa borghi e paesaggi agricoli e costieri in un susseguirsi di immagini, suoni, colori, emozioni. Ai due estremi di questo itinerario, le città di Muggia e Capodistria (in sloveno Koper), accomunate dalla storica matrice istro-veneta le cui tracce rimangono indelebili nel centro storico di entrambe. La storia ha imposto per decenni un confine a dividere queste due realtà. Solo in un recentissimo 2007 le barriere sono cadute e lo sport ne è stato il primo testimone. EuroMarathon infatti nasce a pochi mesi da questo memorabile avvenimento, e la felice intuizione degli organizzatori di celebrare con una corsa podistica, da ripetersi ogni anno, un evento di tale portata si è rivelata una scommessa vincente.

In quattro anni EuroMarathon ha visto raddoppiare il numero dei partecipanti e confermare la sua vocazione internazionale. Nel 2010 quasi un terzo degli iscritti proveniva dagli Stati contermini (Slovenia, Croazia, Austria) e da altri Paesi europei ed extraeuropei. La presenza di atleti di livello è ormai una costante; ricordiamo un nome tra tutti, quello di Migidio Bourifa; il campione italiano di maratona è ormai di casa a Muggia, e dichiara di essere particolarmente affezionato all’ambiente e agli organizzatori. Ma l’albo d’oro della gara annovera anche campioni del calibro di Patrick Ndaysenga, Dereje Hailegeorgis e Ahmed Nasef, atleti accreditati di personali tra 1h03’ e 1h05’. Sul podio femminile, da segnalare l’etiope Meseret Dugo e la campionessa italiana di maratona Laura Giordano.

Veniamo ai dettagli tecnici della gara, che vede Muggia e Capodistria alternarsi ogni anno nell’ospitare partenza ed arrivo. Si parte stavolta dal centro di Muggia, nei pressi di Piazza Caliterna e dopo un veloce passaggio nel centro città si costeggia il Mandracchio per proseguire poi sul lungomare Venezia e la strada per Lazzaretto. Oltrepassato l’ex posto di blocco si prosegue fino ad Ancarano (Ankaran), deviando poi sulla pista ciclabile Parenzana. Gli ultimi tre chilometri si percorrono velocissimi sui viali alberati che portano al centro di Capodistria e si taglia il traguardo davanti alla Taverna, l’antico Magazzino del Sale. Tutto il percorso è prevalentemente pianeggiante, ma ci sono un paio di salite impegnative dove spesso si è decisa la gara, ed è interamente chiuso al traffico. L’accurata organizzazione tecnica e logistica mette ogni atleta nelle condizioni ottimali per migliorare la propria prestazione su un percorso omologato e certificato in classe A dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera. Tutti i servizi erogati, dai punti di ristoro e spugnaggio, dal deposito e ritiro borse, al servizio di pronto soccorso, massaggi e fisioterapia, al pasta party finale corrispondono ai più alti standard qualitativi.

Ad affiancare la mezza maratona, la corsa non competitiva Ankaran – Koper di 9 km. I partecipanti vengono accompagnati alla partenza con un servizio di bus navetta, che da Capodistria riporta tutti gli atleti a Muggia dopo le premiazioni.

Chi volesse anticipare il suo arrivo a Muggia troverà tutta una serie di interessanti iniziative sportive e culturali a far da contorno alle gare della domenica.

Comunicato stampa