Home Windsurf News 4 chiacchiere con Giorgio Giorgi

4 chiacchiere con Giorgio Giorgi

0

Giorgio Giorgi si aggiudica per la terza volta consecutiva il Titolo di Campione Nazionale Overall. Questa classifica premia gli atleti italiani che hanno ottenuto i migliori punteggi nelle varie discipline che sono prese in considerazione per la classifica finale, praticamente tutte: Slalom, Formula, Wave, Freestyle, Raceboard con i Campionati Assoluti, ma anche le varie gare “minori” come il circuito Italian Slalom Tour o La Coppa Italia Formula Windsurfing. Giorgio non ha vinto nessun Campionato in particolare ma ha partecipato a quasi tutti gli eventi valevoli per l’assegnazione dei punti per il Titolo Overall classificandosi sempre bene. Dimostrando sul campo di essere un atleta polivalente e sulla carta vincendo il Titolo Overall 2013. Complimenti a questo ragazzone ormai naturalizzato sardo!
4Windsurf ha raggiunto Giorgio in Sardegna ad Alghero per fare 4 chiacchiere ed ecco cosa ci ha risposto!

Giorgi_FormulaGiorgio con il Formula

 

Ciao Giorgio e complimenti per il tuo terzo titolo overall consecutivo! Ci puoi raccontare la tua stagione agonistica 2013 e ricordare i risultati?
Ciao 4Windsurf e grazie. Onestamente  non pensavo proprio di aver vinto l’Italiano Overall. Non ci pensavo più.  Sono già proiettato al 2014.

Cosa ne pensi della formula attuale per il calcolo del punteggio Overall?
Bella domanda. La classifica dell’Italiano Overall è ogni anno e per alcuni atleti motivo di tante polemiche.   Alcuni di questi già nel 2011 quando vinsi la prima volta fecero il finimondo, probabilmente perché non andava giù l’idea ed amareggiati del fatto che non avevano scelto bene le loro regate a cui partecipare. Ricordo ancora quando vinsi la coppa italia formula… c’era chi scriveva “ha vinto perché non c’era tizio!”. Io li lascio parlare perché ogni commento sarebbe superfluo!
Il calcolo del punteggio può non piacere (concordo anche io), ma il regolamento è uguale per tutti da tre anni. Quindi io dico che chi sentiva di meritare il titolo più di me doveva darsi da fare per togliermelo venendo alle regate. Credo che per il futuro sarebbe meglio non fare il Campionato Italiano su di un unica tappa. Farei come nel PWA, ovvero i vari titoli di ogni singola disciplina assegnati  su più tappe, ed un campione Overall dato da tre discipline. Secondo voi è possibile che un atleta sia campione di una disciplina perché ha vinto una regata, mentre un altro che ha vinto il circuito (come ad esempio la Coppa Italia Formula o l’Italian Slalom Tour) non lo è?
Io quest’anno ho vinto perché ho preso punteggio con la Coppa Italia Formula, e questo mi ha aiutato molto.  Alcuni ragazzi arrivati  dietro non hanno pensato però che forse dovevano seguire l’Italian Slalom Tour o la Coppa Italia Formula!

Giorgi_slalomGiorgio Giorgi durante una tappa dell’Italian Slalom Tour 

E cosa ne pensi del format Grand Slam già confermato anche per il 2014, dal 2 al 8 giugno in Saredgna?
Permesso che lo scorso anno è stato un grandissimo evento, complimenti a Steddu ed AICW! Veramente dei grandi! Però sarebbe giusto secondo me che ci siano 4 eventi dello stesso livello in Italia per assegnare i vari titoli. Però con la possibilità di uno scarto.  Così tutti sarebbero felici ripartendo le gare su tutto il territorio nazionale.

Parteciperai anche alle gare Wave?
Si, disciplina questa che solo in un occasione qualche anno fa in un Campionato in Sardegna riuscii a raggiungere un dignitoso sesto posto. Quindi mi piacerebbe riscattarmi un po’! Ma spero di avere più fortuna con il vento nelle mie heat. Io peso 102 kg e sono due anni che non plano mai durante la gara e non riesco mai a concludere un salto come vorrei fare. Sai bene tu Fabio che se non plani poi prendi un terzo delle onde che prendono i surfer leggeri. Nella gara del 2011 a Mazara invece non mi arrivò l’attrezzatura e gareggiai con la 4.7 con 50 nodi! Che sfiga!

Giorgi_wave1Cala Pischina, Campionato Italiano Wave

Che materiali utilizzerai per il 2014?
Per il momento uso: AL360, Challenger Sails, JP board, Gasoil fin’s.

Giorgio Giorgi

Qual è la disciplina che ti piace di più?
Tutte. Il Wave se ci sono belle onde però con vento forte! Ma se la condizione non è ottimale  preferisco lo Slalom. Mentre il Formula è quella che preferisco di più per regatare o semplicemente fare cruising nelle acque meravigliose della mia Sardegna!

E quella dove hai maggiori difficoltà?
Il wave se non c’è  vento costante di almeno 25-27 nodi! Amo saltare alto, e chi meglio di te mi può capire… Tu oltre a surfare benissimo fai salti allucinanti! Io se non ci sono onde e vento forte preferisco uscire in Slalom.

Come vedi il movimento giovanile agonistico in Italia?
Un ottimo lavoro svolto perché ci sono molti ragazzi adesso che stanno confluendo dal 293 al Funboard. Però credo che se non ci sarà una diminuzione dell’attrezzatura da utilizzare, sarà sempre il nostro un sport di nicchia.  Teniamo presente che la nostra FIV aiuta e sovvenziona l’RS:X e pochissimo chi passa al Funboard! Quindi come potranno regatare i nostri  ragazzi in gare internazionali? Tutto grava sulle forze fisiche ed economiche di ogni singolo atleta! Il nostro CONI è inesistente con i nostri ragazzi!

Girogi_MarcheggerGiorgio Giorgi con Luis Marchegger (distributore JP)

Quali sono i tuoi rivali per il titolo overall e quelli più temuti nelle singole discipline?
Tu Fabio sei il primo! Rosati, Iachino, Ferin e Gasperini se solo partecipasse agli slalom!

La gara che ricordi con più piacere nel 2013?
Due gare, l’Italian Slalom Tour nel Lazio al Naloo, e la Coppa Italia Formula all’Elba. Dove arrivai secondo in entrambe le gare. Gare difficili perché i padroni di casa fra i quali Rosati, Begallone e Malte erano agguerriti e sempre in forma!

E quella peggiore?
La gara di Coluccia! Sbagliai tutto e di più. Ma avevo dei problemini non da poco dati al di fuori di windsurf! Vorrei comunque ringraziare AICW per il lavoro svolto nel 2013. E dedico questo titolo ad un amico che ogni giorno quando esco mi sorride e plana da la su con me e tutti i ragazzi di Alghero. Ciao Gigi!

ranking overall 2013

 

CLICCA QUI per la classifica completa.

INTERVITA DI 4Windsurf

 

Articolo precedente40 euro per adesivo, le bizze della FIV!
Articolo successivoKyron & the Chocolate Factory Gallery
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.