Home Mtb Eventi 4X: Derbier primo in casa svizzera

4X: Derbier primo in casa svizzera

0

Nel primo weekend di agosto, contraddistinto dalla prova di Coppa del Mondo in Canada, si è svolta anche la tappa svizzera dello Schwalbe European Event, secondo circuito di 4Cross internazionale che si ‘è disputata a Leibstadt. Vittoria in campo maschile per il francese Quentin Derbier, che in finale ha preceduto il padrone di casa Marco Muff e il connazionale Charly Gaillard, solo quarto il favorito britannico Scott Beaumont. Podio tutto elvetico nella gara femminile andata a Lucia Oetjen davanti a Rachel Friedrich e Geraldine Fink.

Scott Beaumont spettacolare a Leibstadt, ma solo quarto in finale; sopra, la partenza di una delle batterie (foto organizzatori) Scott Beaumont spettacolare a Leibstadt, ma solo quarto in finale; sopra, la partenza di una delle batterie (foto organizzatori)

Veniamo alle altre prove di Mtb all’estero iniziando dal cross country e dall’Halicanum Trophy in Croazia dove a vincere è stato lo slovacco Martin Haring in 1h42’57” con 1’20” sul polacco Kornel Osicki e 1’59” sull’austriaco dell’I.Idro Drain Bianchi Alexander Gehbauer. Doppietta ungherese fra le donne con Barbara Benko prima in 1.42’06” davanti a Eszter Dosa a 13’14”, terza la slovena Tina Perse a 15’07”.

Campionati nazionali un po’ in ritardo rispetto alle altre nazioni per la Turchia, dove a vincere è stato Abdulkadir Kelleci in 1h37’11” con 3’25” su Isak Unal e 3’39” su Bayram Eroglu. Gara femminile a Esra Kurkcu in 1h35’21”, a 2’09” Semra Yetis e a 3’57” Asuman Burcu Balci.

A Roosendaal in Olanda una delle prove principali della stagione europea di Eliminator, la City Mountainbike andata al padrone di casa Lehvi Braam, davanti al francese Titouan Perrin-Ganier e al tedesco Andy Eiring, quarto l’altro Perrin-Ganier, Neilo.

Appuntamento di downhill a Ilmenau in Germania, con doppietta dei tedeschi grazie a Christian Textor primo in 2’06”003 e Benny Strasser secondo a 1”150, terza piazza per il sudafricano Johann Potgieter a 1”220. L’ecuadoregna Diana Marggraff ha messo in fila tutte le tedesche in 2’25”153, con 4”092 su Harriet Rucknagel e 7”175 su Sandra Rubesam.