Home Running News A Cesena la Notturna premia Meli

A Cesena la Notturna premia Meli

0

A Cesena la Notturna premia Meli

Un sabato sera da incorniciare quello di Cesena nell’ambito della 39esima Notturna di San Giovanni Memorial “Massimo Catania” e Cross dei Campioni, dapprima alle ore 20:00 la prova in linea di 11 km con oltre tremila i partecipanti dei quali 477 iscritti alla parte agonistica, il via da piazza della Libertà. Gara in linea sull’abituale percorso collinare sui saliscendi e colli adiacenti la città cesenate, dove alla sua prima apparizione si è imposto il riminese Gianluca Borghesi (Atl. 85 Faenza) mentre tra le donne il successo è andato alla gemellina romagnola Valentina Facciani (Runners Team 99 Volpiano). Alle 22:00, invece, una trentina di atleti ha dato vita alla gara nazionale in circuito (6 giri) di 10 km denominata Cross dei Campioni e intitolata a Massimo Catania, gara dominata sin dall’avvio dalla coppia kenyana formata da Ezekiel Meli ed Erastus Chirchir; l’unico a reggere per alcuni tratti in una sorta di elastico per il continuo avvicinarsi e poi staccarsi, il maratoneta nazionale marocchino Rachid Kisri (Edera Atl.Forlì), ma i suoi tentativi di riaggancio non andavano mai a buon fine, cosi ha dovuto cedere e accontentarsi del terzo posto. Gara che si è risolta con una lunga volata finale dove ha prevalso Erastus Chirchir una sorta di finale che si sta ripetendo da alcuni weekend nelle varie gare su strada, dove i due kenyani partecipano insieme. Meli e Chirchir hanno corso appaiati per tutta la gara poi nel finale con una volata mozzafiato si è imposto Chirchir, ma con il rammarico di un crono sopra i 30 minuti, a causa dell’avvio troppo veloce che è poi stato pagato nei giri successivi. Erastus Kipkorir Chirchir (Atl.Futura) ha chiuso in 30’13”, un secondo meglio del connazionale della Virtus Lucca. Terzo Kisri in 30’27”, buon quarto posto per l’altro keniano Edwin Kichwen (Farnese Vini) in 31’13”, mentre dal quinto al settimo duello tutto in chiave azzurra dove alla fine in volata ha prevalso il carabiniere Denis Curzi (31’27”) sull’aviere Francesco Bona (31’29”), poi dietro loro Danilo Goffi (Carabinieri/31’59”).