Home Running News A Portorico uno spiraglio d’azzurro

A Portorico uno spiraglio d’azzurro

0

A Portorico uno spiraglio d’azzurro

Pur non essendo inserita nel calendario Iaaf, che privilegia la prova “mondiale” sui 10 km, la Mezza Maratona di Portorico è una delle più prestigiose dell’intero calendario internazionale sui 21,097 km, con un albo d’oro eccezionale e un percorso che con dà respiro. Non è il terreno ideale per cercare il grande tempo, ma è certamente una prova molto utile nella preparazione di una grande maratona, per questo è meta di molti campioni. L’edizione di domenica non è stata da meno con alcuni dei grandi protagonisti kenyani che si stanno giocando la qualificazione olimpica che si sono presentati al via della Medio Maraton San Blas. Netto il predominio di colui che molti ritengono il numero uno al mondo, Geoffrey Mutai che ha fatto fermare i cronometri sul tempo di 1h03’53, sotto un sole cocente e con molte salite affrontate con gran passo. Pesante il distacco rifilato al secondo, James Kwambai arrivato a 1’22”. Terzo posto sul podio per l’altro kenyano Chepkwony in 1h06’27” mentre al nono posto si è rivisto l’atleta della Forestale Giovanni Ruggiero, che ha ottenuto un probante 1h09’26”, viste le caratteristiche della gara. Identico piazzamento nella prova femminile per Emma Quaglia (Cus Genova) tornata alle gare dopo una lunga assenza per problemi muscolari seguente la grande prestazione ottenuta alla Maratona di Hannover. 1h19’36” il suo tempo nella gara vinta dalla messicana Marisol Romero in 1h150’08” davanti alla tanzaniana Naali (1h15’29”) e alla colombiana Avril (1h15’42”).