Home Running News A Yokohama caccia a un posto olimpico

A Yokohama caccia a un posto olimpico

0

A Yokohama caccia a un posto olimpico

Avrà un valore particolare, la Yokohama Women’s Marathon di domani in Giappone, non solo perché è la più importante gara sui 42,195 km riservata solamente alle donne dopo la prova di Osaka, non solo perché è inserita nello Iaaf Silver Label, ma anche perché apre di fatto la serie di prove qualificative per il Giappone per i prossimi Giochi Olimpici, insieme alle gare di Osaka e Tokyo 2012. Per questo già in quest’occasione saranno al via sette delle migliori atlete di casa, tutte con personali sotto le 2h30’. In Giappone tutti puntano però su una sola atleta, Yoshimi Ozaki, argento ai Mondiali 2009 ma uscita con le ossa rotte dalla rassegna iridata di Daergu dove puntava al podio ma è finita fuori dalle 10. Campionessa uscente a Yokohama dove ha corso in 2h23’56”, la Ozaki dovrà vedersela soprattutto con la britannica Mara Yamauchi, che deve correre sotto i 2h28’24” della Pavey per ipotecare un posto a Londra 2012, e la kenyana Salina Kosgei. Altre pretendenti al podio sono la russa Alevtina Ivanona e l’etiope Robe Guta, ma in casa giapponese cercano un posto in Nazionale anche Chika Horie, Kaoru Nagao, Mika Okunaga, Ryoko Kizaki, Mayumi Fujita, Kaori Yoshida e Eri Hayakawa. Anche perché la maratona di Yokohana ha il valore di campionato nazionale.