Home Running News Agordo regala gloria agli azzurri

Agordo regala gloria agli azzurri

0

Agordo regala gloria agli azzurri

Non capita spesso che a una grande classica del podismo nazionale, popolata di campioni africani di stanza in Italia, i nostri corridori riescano a mettersi in decisa evidenza. La 20esima edizione de Le Miglia di Agordo, prova valida per il Grand Prix Strade d’Italia, ha confermato che il mezzofondo nazionale ha trovato nel giovane Ahmed El Mazoury un vero talento. Il medagliato dei Campionati Europei Under 23 sui 10000 ha dimostrato tutto il suo valore pur dovendosi inchinare alla superiorità del kenyano William Kiprop, vincitore sui 9.972 metri del percorso in 29’23”. Il portacolori delle Fiamme Gialle ha chiuso in 29’49” battendo in un’entusiasmante volata il ruandese Felix Ntirenganya, accreditato dello stesso tempo, facendo infiammare il folto pubblico della cittadina bellunese presente alla prova serale. Bene anche Ruggero Pertile (Assindustria), alla sua prima uscita dopo la convocazione ufficiale per i Mondiali di Daegu, quarto in 29’54” davanti al campione italiano dei 5000 Stefano La Rosa (Carabinieri/30’28”). Le ragazze erano invece impegnate su 5.540 metri e qui si è avuta la conferma del buon momento di forma di Nadia Ejjafini, l’italomarocchina dell’Esercito che si è aggiudicata la prova in 17’52”. La Ejjafini, che sta preparando la Maratona di Francoforte dove vuole scendere sotto le 2h30’ per guadagnarsi la convocazione per Londra 2012, ha preceduto nettamente Silvia Weissteiner (Forestale) alla ricerca della forma migliore per ottenere in extremis un posto per Daegu. 18’41” il tempo dell’altoatesina che ha preceduto la rumena Roxana Birca (18’44”). Ai piedi del podio le azzurre della Forestale Giovanna Epis (18’51”) e Agnes Tschurtschenthaler (19’01”). Da notare che all’ottavo posto in 20’05” è giunta Rajaa Ejjafini, sorella della vincitrice ma in gara per la Francia.