Home Running News All’estero si preparano grandi eventi

All’estero si preparano grandi eventi

0

All’estero si preparano grandi eventi

Negli ultimi giorni le agenzie di stampa e i siti di molte manifestazioni appartenenti al circuito Iaaf Road Label hanno riversato sui tavoli delle redazioni un gran numero di news, vediamo allora di mettere ordine fra i vari annunci di una stagione che sembra già pronta a entrare nel vivo: a Dublino, per la Spar Great Ireland Run, gara sui 10 km valida per il circuito Silver, c’è stato l’annuncio della presenza della gloria locale Fionnuala Britton, la campionessa europea di cross che sarà al via il prossimo 14 aprile al Phoenix Park per migliorare il 7° posto del 2011. Dopo l’edizione monstre dello scorso anno con la vittoria a tempo di record in 27’49” e 31’41” degli etiopi Kenenisa Bekele e Meselech Melkamu, gli organizzatori stanno preparando un’altra prova di almeno pari livello.

Molto prima arriverà l’appuntamento con la Beppu-Oita Mainichi Marathon, classica giapponese sempre del circuito Silver in programma il 3 febbraio. Gli organizzatori hanno annunciato la presenza di due giapponesi di primo livello come l’instancabile Yuki Kawauchi, ben otto maratone nel 2012 e che sarà già in gara questo fine settimana in Egitto, e Kentaro Nakamoto, sesto alle ultime Olimpiadi di Londra. Contro di loro il polacco Adam Draczynski, 2h10’49” di personale, un altro stakanovista dei 42,195 km come il mongolo Ser-Od Bat-Ochir (2h11’05”) e il debuttante eritreo Tewelde Estifanos, con 1h01’39” di personale sulla mezza.

Restiamo in Giappone: nella stessa data si disputerà anche la Kagawa Marugame Half Marathon, sempre calendario Silver, che annuncia due big assoluti come il bicampione del mondo di maratona Abel Kirui (Ken) e la campionessa olimpica di maratona Tiki Gelana (Eth). Kirui punta nell’occasione a scendere sotto l’ora e porterà con sé i connazionali Daniel Gitau, Jacob Wanjuki e Benjamin Gandu, che lo scorso anno chiusero nell’ordine dal secondo al quarto posto. Contro di loro Alistair Cragg (Irl), Collis Birmingham (AUs) e Kidane Tadese (Eri). Fra i locali spiccano il primatista asiatico Atsushi Sato, Tsuyoshi Ugachi e il nazionale a Londra Arata Fujiwara. In campo femminile la Gelana torna sul luogo dove, vincendo, ha dato il via alla sua straordinaria stagione 2012. La Gelana punta a migliora il suo personale di 1h07’48” stimolata dalla neozelandese Kim Smith che vanta un tempo inferiore, 1h07’11”, ma anche dall’australiana Nikki Chapple, prima nel 2010, e dalla portoghese Marisa Barros. Per il Giappone sarà presente Yukiko Akaba, quinta a Londra 2012 in maratona, e la vincitrice di Osaka 2012 Yumiko Hara.

Eccezionale il cast della Boston Marathon, circuito Gold, dove dopo i campioni uscenti kenyani Wesley Korir e Sharon Cherop sono stati annunciati anche gli etiopi Gebre Gebremaria, primo a New York 2010, Markos Geneti, vincitore di Los Angeles 2011, Raji Assefa e Shami Abdullah Dawit, primo ad Amburgo 2012. Per il Kenya tornerà il detentore del record Robert Kiprono Cheruiyot, primo nel 2010, Dickson Chumba, deluso dalla Maratona di Xiamen del 6 gennaio, il debuttante Lucas Rotich, con 59’44” di personale sulla mezza e Micah Kogo, recordman dei 10 km su strada con 27’01”. Fra le donne un trio di top etiopi: Aselefech Mergia, primatista della gara con 2h19’31”, la campionessa mondiale di mezza maratona Meseret Hailu e la vincitrice di Francoforte 2011 Mamilu Daska. Ci saranno anche la kenyana Rita Jeptoo, l’ucraina Tetyana Gamera-Shmyrko e la messicana Madai Perez.