Home Mtb News Anche a Peia la spunta Giairo Ermeti
Pubblicità

Anche a Peia la spunta Giairo Ermeti

0

Anche a Peia la spunta Giairo Ermeti

Il pro della Androni Giocattoli Giairo Ermeti ormai ha capito come si fa e vince anche a Peia. Solo sabato era ad Arona per il GP Nobili (vinto da Di Luca), domenica ha voluto onorare la promessa fatta, partecipando alla gara della Val Gandino, vincendola.

Giornata speciale in Val Gandino dove il fior fiore dei biker bergamaschi (e non solo) si è data appuntamento per la decima edizione del Memorial Bertasa valido per l’Oglio Chiese Limited Edition. In cabina di regia per la Ciclisti Valgandino Alberto Rudelli e Giuseppe Ibra (ahah!!) Paganessi che sono stati in grado di allestire al meglio questa gara, valida anche come campionato provinciale FCI. La pioggia delle ore 9:00 non ha minimamente influenzato la gara, se non per un posticipo (azzeccatissimo) di un quarto d’ora per permettere la gestione della cronometro dedicata agli esordienti ed allievi.

Ore 9:45 si parte, al via circa 200 master. Starting list da paura: il pro Giairo Ermeti, la maglia rosa Andrea Giupponi, un paio di campioni italiani in carica (Walter Manzoni e Marco Zappa), un ex pro di assoluto livello come Eddy Mazzoleni e poi, solo per citarne alcuni Bonadei, Milesi, Signori, Bonacina, Villa, Rota, Zambaiti…

Pronti via e subito si inizia a salire. Marco Zappa, portacolori del WR Compositi, parte come un razzo e la prima salita lo vede davanti con un buon margine di vantaggio. A inseguirlo ci si mettono Giairo Ermeti, Andrea Giupponi, Stefano Bonadei e via via tutti gli altri. Al GPM di giornata scollina con un ampio margini proprio Zappa. La gara sembra cosi indirizzata, visto l’importante vantaggio che Marco Zappa ha sugli inseguitori. Giairo Ermeti però non ci sta. E già in discesa accende il turbo e in men che non si dica raggiunge il leader. Davanti cosi si forma una coppia che ben presto però si sfalda poiché il pro scalvino (ahah!!!) decide di aprire nuovamente il gas. Ermeti si trova cosi in testa da solo. Dietro Stefano Bonadei, seppur in rimonta, non riesce ad aggangiare Zappa. al traguardo quindi questa sarà la situazione finale. Giairo Ermeti primo, secondo Marco Zappa, terzo Stefano Bonadei. In quarta posizione si piazza Andrea Giupponi che è rimasto frenato da qualche problemino di salute (ormai è 15 giorni che va avanti ad antibiotici!!!). Il Giuppo comunque incrementa la sua leadership assoluta nel circuito, rafforzando ulteriormente una meritatissima maglia rosa. Anche per lui la ruota della fortuna, tra poco, inizierà a girare per il verso giusto (speriamo già sabato!!!).

In quarta posizione si piazza Stefano Moretti (Axevo- Alba Orobia Bike), giovane di belle speranze. In quinta posizione assoluta un ragazzo che ne ha fatta di strada, dal Tour de France al Giro fino a Peia, Eddy Mazzoleni che ormai si trova a suo agio tra fango e pietre. Anche a lui manca solo l’acuto per salire sul gradino più alto del podio, sicuro che tra breve succederà!!! In settima troviamo Enrico Visinoni (Orobie Cup Team) che in Val Gandino va sempre fortissimo. In ottava un altro giovane dell’Alba Orobia Bike Filippo Galli. Chiudono la top ten due portacolori del team WR Compositi: il tricolore Walter Manzoni e Maurizio Solagna. Fra le ragazze prima Paola Bonacina (Orobie Cup Mtb) davanti a Mara Barlassina (M2 Bike) e Valentina Mariani (Bustese Olonia).

Michele Zambaiti – Ufficio stampa

Pubblicità