Pubblicità

Armare e lanciare il kite in sicurezza

0

Armare e lanciare il kite in sicurezza (di Max Piona)

Si, in questo articolo parliamo proprio di questo, perché è proprio durante questi passaggi che si verificano la maggior parte degli incidenti.

Siamo pronti a partire, il vento soffia, abbiamo analizzato il nostro spot assicurandoci di aver scelto la taglia corretta per le condizioni, il nostro peso, il nostro livello e possiamo iniziare ad armare .

Io consiglio di iniziare dal kite…

Iniziare dalla barra ci farebbe infatti occupare l’area dedicata al set up più a lungo , la barra da sola in spiaggia è più difficile da vedere e potrebbe risultare d’intralcio agli atri kiter in decollo o atterraggio.

Oggi in Commercio il 95% dei kite utilizza il sistema chiamato “ one pump”, ossia possiamo gonfiare tutto il kite utilizzando una sola valvola posta sulla leading edge essendo questa collegata a tutti gli struts.

Togliamo il kite dalla sacca e lo apriamo al vento tenendolo dal bordo d’attacco ,colleghiamo il leash di sicurezza della pompa al kite, e iniziamo a gonfiare , se la nostra pompa fosse sprovvista di leash possiamo utilizzare il leash di sicurezza del kite  o tenere in mano una briglia.

Gonfiare

Attenzione è importante controllare di aver gonfiato sufficientemente il kite spostandoci lateralmente su un tip e, applicando pressione con le mani sul bordo d’attacco ( leading edge) quest’ultimo non si deve deformare.

Alcune pompe hanno il pressostato ma per ora sono poco affidabili.

Un kite non gonfiato correttamente vola male e diventa più difficile da rilanciare nell’acqua.

Nel dubbio consiglio sempre un paio di pompate in più.

Chiudiamo poi i cleat degli strut in modo da isolare i bladders (le camere d’aria all’interno degli struts  e del leading edge), in caso di foratura il nostro kite avrà cosi sempre dell’aria. Se la rottura poi  coinvolgesse un solo strut il nostro kite potrà ancora volare, se la foratura fosse sul bordo d’attacco avremo comunque aria negli strut e il nostro kite continuerà nell’emergenza a galleggiare.

Chiudere clit

Posizioniamo poi il kite a terra in posizione di sicurezza con la leading edge verso il basso e  con lo strut centrale nella direzione del vento , e lo  assicuriamo a terra con della sabbia o un “sand bag ”.

Parcheggiare il kite

Mettiamo in chiaro le briglie.

Per collegare le linee in assoluto il sistema più semplice e sicuro, è portando la barra e stendendo le linee sottovento al kite .

Il rosso si pone sempre a sinistra , sia che siamo sopra o sottovento al kite , basta che quando guardiamo la barra ci assicuriamo di dare le spalle al vento. ( se invece guardiamo il sopravento, ovviamente il rosso sarà a destra)

Mettiamo in chiaro le linee

Consiglio di porre le gambe tra front e back ,poi con la mano anteriore si mettono in tensione ,con la mano posteriore si dividono , una volta messe in chiaro possiamo collegarle al kite.

Stendere la barra

Le linee direzionali poste agli estremi della barra si collegano alle briglie più vicine al bordo d’uscita , mentre le linee centrali verranno collegate alle briglie collegate sul bordo d’attacco del kite.

Il nodo che utilizziamo per collegare le linee è chiamato bocca di lupo.

I kite moderni per evitare errori utilizzano il sistema “stupid proof” ,avendo nodo e asola rispettivamente sulla linea o sulla briglia per evitare di collegare le linee direzionali al posto delle linee frontali e viceversa.

Bocca di lupo

Controlli pre lancio

Una volta collegate le linee dalla barra ,controlliamo che non ci siano nodi e che le linee siano effettivamente in chiaro.

In Caso abbiate armato da sopravento il controllo delle linee va effettuato dal kite verso la barra.

Se lo spot avesse un area di set up molto stretta e vento onside on sarete costretti ad armare lateralmente.

Anche se armate lateralmente ,per potervi orientare guardate se avete posto la barra sopra o sottovento ai 90° del kite

Armare il kite

Prima di partire con il lancio assicuriamoci che lo sgancio di sicurezza funzioni attivandolo e colleghiamo il leash di sicurezza alla linea di sicurezza posta vicino al chicken loop.( in tutti i kite la linea di sicurezza deve scorrere).

Leash

Siamo Pronti al decollo.

L’assistente di lancio si occuperà di portare il kite a bordo finestra ,muovendolo  da sopravento per evitare che il kite entri nella zona di potenza prima che il pilota sia pronto.

Il pilota si muoverà verso il vento per facilitare l’operazione all’assitente.

Mentre ci spostiamo teniamo la barra dal chicken loop evitando di mettere in tensione le back lines.

E’ compito dell’assistente di lancio di assicurarsi che il kite sia effettivamente a bordo finestra , che le briglie siano in chiaro e che non ci siano carrucole impigliate.

L’assistente  dove sempre aspettare il segnale di ok dal pilota prima di lasciare andare il kite,

E buona norma che sia pilota che l’assistente controllino che la finestra di volo sia libera e non ci siano ostacoli o persone al suo interno .

Per facilitare l’operazione consiglio al pilota di portare le linee a 90° al vento prima di chiedere all’assistente di prendere il kite, in modo da evitare che quest’ultimo si  ritrovi all’interno dell’area di potenza e possa perdere il controllo del kite stesso.

Per un lancio sicuro il kite deve essere sempre portato da sopravento alla finestra di volo all’interno .

Per riconoscere l’area di lancio basterà osservare il kite

Fuori finestra il kite  sventola e se lasciato tenderà a stallare sul bordo d’uscita.

Se il kite è nella Zona di lancio corretta, cioè sul bordo della finestra di volo, il kite sarà pieno d’aria e l’assistente lo potrà tranquillamente tenere con una mano.

E’ buona abitudine che l’assistente di lancio segnali che è tutto ok sempre con il segnale di ok al pilota.

Lancio 1

A meno che nello spot dove avete deciso di uscire ci siano regolamenti diversi, personalmente consiglio di lanciare sempre il kite nel lato della finestra di volo  che dà sul mare e più vicini all’acqua possibile. Qui il vento sarà più pulito ,senza dover passare tutta la finestra basterà alzarlo di qualche metro ed entrare in acqua, liberando così l’area di lancio e atterraggio rapidamente.

Preparatevi inoltre la tavola vicino all’area di lancio, per evitare perdite di tempo inutili con il kite in volo.

Ricordate che la regola di sicurezza  è liberare l’area di lancio rapidamente ed evitare il più possibile di far volare il kite a terra

Uno degli errori tipici in fase di lancio è alzare rapidamente il kite allo zenit.

Personalmente consiglio in caso di dubbio di non toccare la barra e il kite si collocherà autonomamente nella zona di lancio della finestra del vento ( ore nove o tre) e lì rimarrà.

Lancio 2

In caso in cui il kite salga senza che il pilota dia alcun comando probabilmente qualche linea è stata collegata male o qualche carrucola è impigliata , se così fosse azionate immediatamente lo sgancio rapido del chicken loop…. Poi capirete cosa non andava .

Evitate di cercare di controllare il kite…potreste non farcela.

Ora che il kite è stato lanciato possiamo alzarlo ad un massimo di 45° ed entrare in acqua, una volta a distanza di sicurezza da terra saremo pronti per partire e goderci la nostra uscita.

Buon Kite e buon vento!

Max