Home Kitesurf News Assoluto Freestyle: Spostamento location e data

Assoluto Freestyle: Spostamento location e data

0

Spostamento location e data Assoluto Freestyle

Non possiamo che condividere ciò che scrive la classe in questo comunicato uscito oggi sul sito ufficiale CKI. Non è affatto facile addentrarsi nella selva oscura dell’organizzazione di un evento quando si tratta di kite.

Organizzare un evento è uno degli atti più eroici che si possano compiere nel nostro ambiente.  La mancanza di fondi e le innumerevoli problematiche legate alla burocrazia e allo scetticismo delle amministrazioni locali sono uno spauracchio che porta molti alla resa. Non siamo i soli a soffrire di tale situazione, quando si tratta di tavole siamo più o meno tutti sulla stessa barca, con l’aggravante che il kite, agli gli albori dello sport, si è fatto una fama senz’altro negativa che comincia solo adesso ,piano piano a cambiare.

Ciò nonostante avere il patrocinio di un comune è cosa davvero complicata e quando non si giunge a questa ambita comunione, farcela con le proprie forze è un atto davvero eroico. Spesso senza nessun ritorno economico, o troppo esiguo per essere degno di nota.

Insomma tutto ciò a cui si va incontro porta a chiedersi: ma chi ce lo fa fare? questa domanda se la sono posta in tanti e di fatti sempre meno persone sono disposte a  ficcarsi in certi garbugli.  “ma chi ce lo fa fare?!” La risposta è sempre la stessa, e va trovata nelle stesse ragioni per cui ci siamo avvicinati a questo sport, la passione.

Sappiamo che in questo modo  si va poco lontano ma gli addetti ai lavori ce la mettono tutta e nella speranza di un domani migliore la redazione di 4kitesurf e io personalmente vogliamo ringraziare tutte quelle persone che ancora ci credono.  In conclusione, non vogliamo farla troppo lunga, ci auguriamo soltanto che il campionato si riesca a fare, anche se la classe non comunica ancora ne le date ne il luogo.  Vi terremo aggiornati.

freestyle ragazzoni Andrea Ragazzoni, KGB

Dal sito CKI

18 set, 2016

Cari amici,

a seguito di problematiche burocratiche indipendenti dalla volontà della Classe la Tappa dell’assoluto di Porto Pollo è annulata. Il circolo organizzatore si è attivato per lo spostamento dell’evento.

Va fatto presente che un evento di questo tipo richiede l’attivazione di permessi.

Questo doloroso incidente che coinvolge il nostro sport rientra nella oramai atavica confusione e sciatteria con cui le amministrazioni locali ed il pubblico affrontano il problema del Kitesurf in Italia.

Si proibisce e basta, si creano solo ostacoli, vessazioni, umiliazioni…

Il nostro sport muove , oltre che la passione, anche tanto lavoro, gente che, in un periodo drammatico di crisi come quello che stiamo vivendo riesce a sbarcare il lunario.

Lo sport è un valore assoluto è forse una delle poche ancore di salvezza che rimangono nella società, chi vive e lavora per e con lo sport pratica la nobile arte dell’insegnamento di trasmettere valori che fortificano non solo il corpo ma anche lo spirito.

Lo sport è anche un possente volano economico ed il nord Italia lo sa bene, ben gestito è una benedizione per quei comuni che si ritrovano condizioni meteo-geografiche favorevoli.

Nel mondo il nostro sport è riconosciuto come importante risorsa…..in Italia NO!

Un perfido incrocio di normative burocratiche punisce qualsivoglia situazione demaniale di spiaggia che non sia collegata con ombrelloni e periodo balneare.I PUA sono una trappola infernale dove i localismi e le invidie locali bruciano ogni progetto.

Quindi ora si perde così per totale inettitudine politico-amministrativa , una politica che oramai da anni abdicato di fronte ai “ragioneri” di stato, si perde un prezioso vantaggio con la concorrenza internazionale turistica, che potrebbe trasformare zone depresse del meridione in un paradiso del kite europeo.

Detto questo si farà il possibile per attivare in tempi brevi il campionato, anche se rimane l’amarezza di quello che è accaduto in uno degli spot più belli d’Italia!

Pubblicità