Home Running News BOclassic: una medaglia olimpica sotto l’albero di Natale

BOclassic: una medaglia olimpica sotto l’albero di Natale

0

BOclassic: una medaglia olimpica sotto l’albero di Natale

A due settimane dalla 38esima edizione della corsa internazionale di San Silvestro, agli organizzatori è riuscito il colpo a sorpresa. A rendere la vita più dura al campione mondiale di cross, Imane Merga, ci sarà infatti anche Thomas Longosiwa, terzo ai Giochi olimpici sui 5.000 metri. Fra le donne il duello annunciato è quello tra la vicecampionessa mondiale Sylvia Kibet e Afera Godfay, seconda l’anno scorso a Bolzano.

Nelle ultime due edizioni, a sancire il successo nella BOclassic fu un finale in volata. E la scena potrebbe ripetersi anche quest’anno. Imane Merga, noto per il suo spunto veloce, avrà infatti in Thomas Longosiwa un temibilissimo rivale. Il 30enne kenyano ha conquistato la medaglia di bronzo dei 5.000 metri ai Giochi di Londra al termine di una combattutissima volata con Mo Farah e Dejen Gebremeskel. In questa stagione Longosiwa ha stabilito anche il suo personale, 12’49″04. In più, al meeting Letzigrund di Zurigo, Longosiwa ha battuto Merga molto nettamente. “Un atleta che ha sfiorato il titolo olimpico, a Bolzano correrà sicuramente per vincere. Longosiwa dispone di una volata fulminante come quella di Merga: quella di San Silvestro sarà una corsa emozionante”, assicura Gianni Demadonna, manager di tante stelle dell’atletica. I colori azzurri saranno difesi dal finalista olimpico Yuri Floriani (specialista dei 3.000 siepi) e dal campione italiano dei 5.000 Stefano La Rosa. Appassionante si preannuncia anche la sfida tra gli altoatesini, con il testa a testa tra Markus Ploner e Peter Lanziner.

In campo femminile si profila un duello tra Kenya ed Etiopia. Sylvia Kibet non lascerà nulla d’intentato per centrare la sua seconda vittoria, dopo quella del 2007. La kenyana dovrà però guardarsi le spalle da colei che l’anno scorso dovette accontentarsi del secondo posto. La ventenne etiope Afera Godfay nel 2011 si dovette infatti arrendere alla volata della campionessa mondiale Vivian Cheruiyot. Dopo il deludente decimo posto della passata edizione venderà cara la pelle anche la marocchina Btissam Lakhouad, quarta ai Mondiali del 2011 sui 1.500. Correrà nuovamente per il podio anche l’altoatesina Silvia Weissteiner, splendida terza l’anno scorso. Ma anche Fatna Maraoui (quarta l’anno scorso) e l’altra altoatesina Agnes Tschurtschenthaler sognano un piazzamento di prestigio.

Il programma della BOclassic del 31 dicembre è arricchito dalla nona edizione della corsa amatoriale Ladurner, dalle gare giovanili Raiffeisen (30esima edizione) e dalla gara riservata alle handbike (quarta edizione). Il clou è ovviamente rappresentato dalle corse Elite delle donne (5 km) e degli uomini (10 km), in programma a partire dalle 15:00. Le gare saranno trasmesse in diretta da Rai Sender Bozen e da Raisport. Tutte le informazioni sulla BOclassic sono online sul sito www.boclassic.it .

Markus Kaserer – Ufficio stampa