Bormio sceglie Nadine Rieder come testimonial

0

Nadine Rieder è campionessa di Cross-Country Eliminator. Bormio, località montana della Valtellina, l’ha scelta come testimonial.

Nadine, 26 anni, è tra le atlete più forti al mondo nel Cross-Country ed è la campionessa tedesca di Eliminator in carica. Grande appassionata di ciclismo su strada, Rieder ha scelto proprio la località valtellinese per ottimizzare la sua preparazione in vista della stagione 2016.

Negli ultimi anni ha conquistato diversi titoli: di quali è particolarmente orgogliosa?
Come ciclista tedesca, sono contenta del titolo del Campionato Tedesco XCE Eliminator conquistato quest’anno. Anche il podio di Coppa del Mondo 2013 conquistato ad Albstadt e la vittoria della gara internazionale di cross country a Muttenz / Basilea sono state delle belle soddisfazioni.

Quando è stata a Bormio per la prima volta?
Circa quattro anni fa per un servizio fotografico. Poco dopo, durante un allenamento in quota con la squadra nazionale di ciclismo, sono passata nuovamente in zona, restandone colpita positivamente.

Perché ha deciso di allenarsi a Bormio?
Bormio mi è piaciuta da subito. Il suo paesaggio è mozzafiato ed è l’ideale per i miei allenamenti. Inoltre, qui mi sento a casa e questo è fondamentale per essere il testimonial di una regione. E poi io sono per metà italiana!

Nadine-Rieder

Cos’ha di speciale Bormio?
L’allenamento è importante e, come già detto, Bormio offre tutto quello che un atleta può desiderare. Ma anche il tempo libero e il riposo sono fondamentali. Per me, che amo il relax e il benessere, è l’ideale: le acque termali di Bormio sono un toccasana per rilassare e rinvigorire i muscoli! Senza dimenticare un altro aspetto fondamentale per i miei allenamenti, ovvero il cibo. E a Bormio ci sono alcuni ristoranti fantastici.

Come sarà strutturato il suo allenamento a Bormio in preparazione della prossima stagione?
In inverno mi allenerò facendo sci di fondo e ski tour mentre in estate le strade e i sentieri sono perfetti sia per uscite in mountain bike che a piedi. Fondamentalmente, ci sono molte alternative e ognuna è utile per raggiungere i miei obiettivi.

Quali sono i suoi prossimi traguardi?
In primavera mi aspetta una grande sfida: parteciperò all’Absa Cape Epic in Sudafrica, una delle corse a tappe più difficili al mondo. Poi, ci saranno le gare di Coppa del Mondo di cross country e diverse gare nazionali e internazionali. Cercherò di prepararmi nel migliore dei modi perché voglio ottenere grandi risultati.

Per maggiori informazioni su Bormio: www.bormio.eu – info@bormio.eu