Home Running News Calderara chiude alla grande il 2011

Calderara chiude alla grande il 2011

0

Calderara chiude alla grande il 2011

Quasi 300 iscritti per tradursi in 245 classificati (e alcuni ritirati), 82 staffette di 4 atleti, tantissima gente che ha preso d’assalto di buon mattino l’ultimo a disposizione per il 2011, il Centro Pederzini di Calderara di Reno, alle porte di Bologna. Sono i numeri record dell’11esima edizione della Maratona di S.Silvestro, organizzata dall’Atletica Lippo-Calderara, un’organizzazione già collaudata negli anni e sinonimo di sicurezza, nonché di familiarità nonostante i numeri che continuano a crescere di anno in anno.

Andrea Bernabei e Paola Garinei vincono la Maratona individuale, entrambi confermando il buono stato di forma, in particolare per la farmacista perugina sempre affamata di vittorie su ogni percorso e su qualsiasi chilometraggio. Sta vivendo un periodo di grazia, cosi come lo è stato tutto il 2011 per lei, culminato con il secondo posto e personal best (2h48’59”), all’ultima Maratona di Lucca, nell’ottobre scorso. Non ha avuto rivali la perugina e forse le è mancato quel pizzico di “cattiveria”, per tentare anche il colpaccio di battere il record femminile della manifestazione nelle mani dell’azzurra di Ultramaratona (100km e 24 ore), Monica Casiraghi (2h52’48” nel lontano 2003); Paola Garinei, Avis Perugia, chiude quindi all’8° posto assoluto nella classifica generale chiudendo in 2h53’28”. Seconda donna Alice Modignani, Atl. Palzola, 3h19’39”, terza Ilaria Fossati, Runners Bergamo, 3h23’50”. Quarto e quinto posto per Patrizia Rossi, Picorunners, e Tiziana Sportelli, Uisp Faenza. Andrea Bernabei, azzurro di ultramaratona, della Società Atl.Zola, chiude la sua fatica dopo 2h35’53”, dopo 4’30” chiude Federico Bordignon, Atletica Vicentina, terzo Massimo Poggiolini, a 8’26” dal vincitore. Quarto e quinto posto per Stefano Masetto, Vicenza Runners, e Luigi Maringgele, Kaltern.

Gli Ultimi saranno i primi e cosi nelle staffette a vincere con la somma del minor tempo possibile, 2h26’37”, è la squadra de Gli Ultimi con Flavio Monteruccioli, Stefano Del Rosso, Roberto Pelliconi, Dennis De Paola. Secondo posto per la squadra del Ginosa Team, terza l’Acquadela, quarta il GDS Valdalpone, quinta Marathon CDC. Fra le staffette over vince la Endas Caricentro, mentre l’Atletica Scandiano vince fra le staffette femminili.

Salem Mohamed, Atl. Vis Avano, è l’ultimo maratoneta a chiudere la bella giornata di sport, bella anche meteorologicamente parlando.

Fra i tanti atleti una menzione speciale per Roberto Venturi, società La Lumega, ultramaratoneta che gareggia per passione, che ha chiuso in 63esima posizione, in 3h27’40’’. Roberto Venturi, è una presenza silenziosa delle maratone e ultramaratone, perché è sordo dalla nascita ma, nonostante l’isolamento cui è costretto, solo nel 2011 ha portato a termine ben 16 maratone, 5 ecomaratone e 1 skymarathon e ben 11 ultramaratone, fra cui la 100 km del Passatore. Roberto Venturi, è un esempio per molti.

Premiazioni abbondanti, pranzo con pasta, pollo, insalata, dolce e tanto altro per tutti, presso il Centro Pederzini di Calderara.

Un ringraziamento a tutti gli sponsor, un grazie agli atleti che hanno voluto festeggiare l’ultimo giorno dell’anno in casa Calderara e un arrivederci al prossimo anno, il 31 dicembre 2012.

Denise Quintieri – Ufficio stampa