Pubblicità
Home Snowboard How to Camber Tradizionale o Inverso?
Pubblicità

Camber Tradizionale o Inverso?

0

Questo inverno ci sarà una invasione di tavole da snowboard “Reverse Camber”. Gli appassionati ne sentono parlare da tempo, ma in tanti non sanno neppure cosa sia. Infatte, nonostante questa tecnologia sia disponibile da diversi anni, nell’ultima stagione ha preso molto piede e sappiamo di certo che nei prossimi mesi affollerà gli scaffali dei negozi di snowboard.  Abbiamo chiesto ai tecnici di Maxi Sport di spiegarci le principali differenze fra il Camber Tradizionale e Reverse Camber.

Le parole che i tecnici di Maxi Sport hanno sentito più nominare all’Ispo di Monaco dello scorso Febbraio sono state: camber inverso, rocker camber, banana camber… ovvero i diversi modi di chiamare i nuovi profili concavi che renderanno le tavole snowboard 2009-2010 delle macchine da puro divertimento.


Vista laterale delle due soluzioni tecniche messe a confronto in questo articolo

Per la nuova stagione, quasi tutte le migliori aziende del panorama snowboard hanno proposto un’innovazione tecnologica, iniziata due anni fa da Libtech con le famose tavole “banana”, che ribalta letteralmente il profilo delle tavole: il camber tradizionale viene sostituito da quello inverso. La trasformazione consiste nel conferire alle tavole un profilo non più convesso, ma bensì concavo.


La Capita Ultrafear FK … il Flat Kick è un particolare tipo di reverse camber

La forma concava dona alle tavole un flex più morbido ed omogeneo, l’ideale per i jibber che cercano una tavola “burrosa” che ruoti facilmente nell’esecuzione di qualsiasi trick e gli faccia chiudere con stile anche le combo più pesanti. Anche nel freeride e nelle manovre freestyle questo nuovo profilo funziona alla grande: assicura un miglior galleggiamento ed maggiore rapidità nel cambio lamina in neve fresca e facilita le rotazioni, rendendo più semplice la preparazione e l’atterraggio dei salti, riducendo drasticamente le possibilità di subire dolorosi controlamine!

Attenzione però che il camber tradizionale non va in cantina! Infatti risulta ancora essere la tecnologia migliore per i rider che cercano reattività e massima precisione in fase di conduzione, si tratti di carvate in pista o transizioni su pipe ghiacciati. Se la tua passione sono i rail puoi anche provare le tavole con zero camber che, grazie al profilo completamente piatto, ti permettono di avere una maggiore superficie di scorrimento e quindi una maggiore stabilità, ideale per scivolare sul ferro!

La scelta della tavola e del tipo di camber è quindi subordinata a ciò che ti piace fare o vorresti fare con il tuo snowboard: non lasciarti influenzare dalle mode e dalle scelte dei tuoi amici ma scegli la tavola che si adatta meglio al tuo stile!

Se sei interessato all’articolo e vuoi saperne di più sulle tavole reverse camber della stagione, vi segnaliamo il reparto snowboard on line di Maxi Sport  in cui ce ne sono diverse già disponibili e, per ognuna, troverete descrizioni dettagliate delle caratteristiche della tavola più adatta al tuo riding!

I tecnici di Maxi Sport sono a tua completa disposizione per una consulenza personalizzata e per assistere ogni rider nella scelta dell’attrezzatura più adatta al proprio riding.

Articolo a cura di maxisport.com

Pubblicità