Home Mtb Eventi Campionati Panamericani, delusione per il Brasile
Pubblicità

Campionati Panamericani, delusione per il Brasile

0

Dopo Africa e Oceania anche l’America ha celebrato i propri campionati, in Brasile con il meglio della Mtb del Centro e del Sud, non altrettanto da parte di Canada e Usa, ma nel cross country la vittoria premiato comunque gli atleti a stelle e strisce grazie a Stephen Ettinger, primo in 1h44’08” con un minuto esatto sul colombiano Fabio Hernando Castaneda Monsalve e 1’04” sul canadese Raphael Gagne. Fuori dal podio l’altro canadese Derek Zandstra a 1’24” e lo statunitense Spencer Paxson a 2’56”. Delusione per i locali con Henrique Avancini, campione sudamericani finito solo 11° a 7’08”. Vittoria colombiana fra gli Under 23 con Jhonnatan Botero Villegas, ben conosciuto anche in Italia, che in 1h30’21” ha staccato di 48” sul brasiliano Luiz Cocuzzi e 54” sul canadese Antoine Caron. Al Messico l’oro junior con José Gerardo Ulloa.

Il vincitore Ettinger in azione (foto organizzatori) Il vincitore Ettinger in azione (foto organizzatori)

In campo femminile tripudio per la messicana Daniela Campuzano, a lungo tesserata per il Carraro Mtb Trentino, che in 1h44’31” ha preceduto la canadese Mikaela Kofman di 38” e la statunitense Mary McConneloug, 43 anni, di 1’18”. Altri titoli all’argentina Ines Carolina Gutierrez fra le Under 23 e alla colombiana Leidy Mera fra le junior.

Capitolo downhill: assenti tutti i big nordamericani, successo per il colom,biano Marcelo Gutierrez Villegas, specialista delle prove in città, che in 1’53”30 ha staccato di 2”41 Lucas Bertol e di 2”47 Markolf Berchtold, entrambi brasiliani. Sorpresa fra le donne con titolo per la salvadoregna Mariana Salazar Palomo in 2’24”00, a 1”50 l’ecuadoriana Diana Marggraff e a 1”75 la brasiliana Bruna Ulrich.

 

Pubblicità