Home Running News Chiuso il BioRace 2012, una pioggia di presenze

Chiuso il BioRace 2012, una pioggia di presenze

0

Chiuso il BioRace 2012, una pioggia di presenze

Alla nona edizione del BioRace si può considerare in attivo il Bilancio Sociale dell’evento podistico, con il raggiungimento degli obbiettivi prefissati all’inizio dell’anno agonistico. Numeri di tutto rispetto con circa mille atleti (oltre 9.000 presenze gara) provenienti da tutta Italia e dall’Europa, la partecipazione di atleti di alto spessore agonistico che hanno donato al circuito un rilevante valore aggiunto ed il coinvolgimento, in numerose tappe, delle categorie giovanili da cui usciranno fuori i campioni del prossimo futuro. Anche per la stagione agonistica 2012, visto il grande successo delle scorse edizioni, si è riconfermato il gemellaggio tra la Lega Atletica UISP Sicilia e la FIDAL Palermo (Federazione Italiana di atletica Leggera). Da evidenziare la riconfermata collaborazione che ha fattivamente aiutato il Comitato Organizzatore nell’organizzazione del circuito, infatti, all’inizio della stagione agonistica è stato prorogato il contratto di collaborazione con una delle migliori aziende per il rilevamento cronometrico elettronico. L’Azienda SPEED PASS è stata presente all’70% delle tappe organizzate, accelerando di fatto la stesura delle classifiche e di conseguenza la realizzazione delle cerimonie di premiazione, regalando agli atleti più tempo per visitare i siti interessati dalla manifestazione.

 Altre collaborazioni che hanno aggiunto valore al circuito, quella con il sito specializzato http://www.siciliarunning.it/ che con i suoi resoconti precisi e puntuali guarniti da splendide fotografie ha reso le gesta atletiche dei partecipanti delle tappe al BioRace ancora più affascinanti quasi da romanzo illustrato, e quella con l’Azienda Tecnicasport di Palermo che ha contribuito alla crescita tecnica del circuito stimolando e promuovendo l’utilizzo di materiale sportivo di alta qualità atto ad migliorare le prestazioni atletiche. ma cosa più importante, a prevenire banali e noiosi infortuni legati all’attività podistica.

Con la cerimonia di premiazione che andrà in scena il prossimo 11 gennaio organizzata presso l’agriturismo Case Ilardi di Partinico in occasione della festa dell’Atletica provinciale, con la presenza di numerose autorità sportive ma soprattutto dei familiari degli atleti, si rafforzerà il fine dell’iniziativa sportiva e cioè quello di organizzare piccoli eventi capaci di unire sport, turismo, amicizia e divertimento ed in qualche caso , vedi il Trofeo Città di Termini Imerese per sensibilizzare l’opinione pubblica ai problemi sociali.

Resoconto più che positivo, tralasciando come sempre i grandi sforzi e i sacrifici del comitato organizzatore, che ha visto svolgersi sul territorio siciliano ben 12 gare ufficiali e sette challenger, garantendo a tutti i partecipanti il regolare sviluppo dell’evento podistico.

Ricordi e commenti positivi per le ormai veterane tappe di San Paolino da Nola e M.SS del Ponte e Trofeo Linea 53 a Partinico, Campofiorito , Lascari, Palermo con il Memorial Salvo D’Acquisto, Trofeo Automazioni D’Armetta a Borgo Molara. Anche le novità del 2012 hanno centrato in pieno lo spirito del BioRace passando col massimo dei voti gli impegnativi esami organizzativi ,infatti, le città di Termini Imerese, Borgetto, Altavilla Milicia, Villabate col Memorial Luigi Zarcone hanno regalato agli atleti la massima ospitalità riscuotendo dagli stessi pareri alquanto positivi. Oltre la fase agonistica in tante manifestazioni sono stati coinvolti anche i bambini e i non tesserati con l’organizzazione delle non competitive partecipatissime nei comuni di Campofiorito, Lascari, Borgo Molara e Palermo spronando e promuovendo l’attività sportiva come sana e salutare abitudine.

Chiusura letteralmente coi botti per l’ultima tappa del circuito, nel mese di dicembre domenica 30 il C.O. è riuscito ad ottenere le necessarie autorizzazioni per correre all’interno della Villa dello Sport del Parco Reale della Favorita. Una citazione particolare per le prove challenger svoltesi a Monreale,Gratteri, Balestrate, Pantelleria e Ustica grazie alle quali gli atleti sono riusciti a trascorrere con la propria famiglia delle vacanze sportive uniche riuscendo a coniugare la corsa con la scoperta degli angoli più belli della Sicilia. Il BioRace vuole rafforzare l’importante ruolo che l’atletica giovanile ed amatoriale ha nella società moderna con un regolamento tecnico che come già detto si è sviluppato sull’organizzazione di numerosi eventi, dove i partecipanti hanno trovato il massimo dell’accoglienza e gare di alto livello dove il fine primario non è stato solo quello agonistico ma di promozione del territorio e del podismo come mezzo di salute, divertimento e legalità principi fondamentali che il comitato organizzatore diffonde quotidianamente e rafforza durante gli eventi di gran richiamo come i due giri a tappe premiati come gare più spettacolari del 2012 : Il Giro a Tappe dell’isola di Pantelleria e il Giro a Tappe dell’Isola di Ustica Trofeo Area Marina Protetta Isola di Ustica. Le altre gare challenger organizzate. Un ringraziamento a tutti gli atleti partecipanti veri principali attori che con le loro gesta sportive hanno animato il 2012 ed alle loro famiglie che li hanno supportati e in qualche occasione sopportati. Un ringraziamento particolare va all’ASD Sport Nuovi eventi Sicilia, il CESD Onlus di Palermo, alla Lega Atletica UISP Sicilia, alla Fidal Palermo, alla Tecnicasport , all’Area Marina Protetta Isola di Ustica, all’Hotel Village Suvaki di Pantelleria, alle testate giornalistiche ed i siti specializzati che hanno dato spazio al BioRace, ed a tutte le Associazioni sportive e di volontariato coinvolte per l’effettiva e sostanziosa collaborazione che hanno permesso al circuito di crescere e arricchirsi di nuove ed importanti iniziative. Per la prossima edizione che arriverà all’importante traguardo delle 10 candeline, si stanno cercando nuove collaborazioni ed aiuti, la situazione non è tra le più rosee molte nuvole si vedono in lontananza ma la speranza è sempre viva, bisogna che tutti si rimbocchino le maniche lavorando affinché la crisi che sta attanagliando la nostra società allenti la sua morsa e ci faccia trascorrere un 2013 sereno è sportivo.

Tutti i vincitori del BioRace:

TM: Massimiliano Buccafusca (Marathon Monreale)
MM35: Domenico Nunnari (Pod.Messina)
MM40: Antonino Amiri (Sport Amatori Partinico)
MM45: Gaetano Immesi (Universitas Palermo)
MM50: Elio Amato (Universitas Palermo)
MM55: Antonino Taormina (Universitas Palermo)
MM60: Mario Luzzu (Sport Amatori Partinico)
MM65: Domenico Salvia (Uisp Palermo)
MM70: Giuseppe Pipia (Passione Corsa Ribera)

TF: Elena Dragotto (Fiamma Rossa)
MF35: Daniela Bongiorno (Sport Amatori Partinico)
MF40: Mariateresa Bonsignore (Amatori Palermo)
MF45: Loredana Perruccio (Amatori Palermo)
MF55: Antonina Ienna (Amatori Palermo)

Mimmo Piombo – Ufficio stampa