Home Windsurf News Ciao Fabietto
Pubblicità

Ciao Fabietto

0

Un caro amico, un ragazzo sportivo e con la testa sulle spalle ci ha lasciato domenica 23 dicembre. In questo momento così triste è difficile trovare le lettere per comporre delle parole da digitare sulla tastiera. Fabio Varesano amava il vento e le onde, faceva windsurf, ma anche surf e skate, con lui ho condiviso gli anni delle trasferte durante i week-end con destinazione Liguria/Francia/Lago. Mi piace ricordare un episodio particolare fra i tanti vissuti insieme; una nostra mitica trasferta, quando con previsioni non troppo convincenti, a causa di lunga astinenza da onde e vento, abbiamo deciso comunque di dirigerci verso La Coudouliere in Francia. Siamo partiti da Torino come da consuetudine al mattino presto, siamo arrivati sull’autostrada Genova-Ventimiglia e con grande stupore e immensa gioia abbiamo visto dal cavalcavia di Andora il mare completamente bianco e spazzolato da una libecciata da urlo, in barba a tutte le migliori previsioni meteo. Gli avevo chiesto se si sentiva di andare alla Spiaggia d’Oro (Imperia), un nuovo spot per lui… e senza esitazione accettò la nuova sfida. Quel giorno alla d’Oro è stato epico e Fabio si è divertito alla grande e da allora è diventato uno dei tanti spot in cui amava uscire.
Fabio è stata una persona speciale per molti, un ragazzo che è stato molto vicino a me e alla mia famiglia in un momento particolare della nostra vita. Lascia un vuoto incolmabile. Il suo cuore all’età di 28 anni lo ha tradito e ci lascia senza parole, ma con dei bellissimi ricordi che mai potranno essere cancellati dalla memoria di chi lo conosceva e di chi lo ha amato.

Un sentito abbraccio alla mamma e papà di Fabio, al fratello, ad Arianna, a tutti i suoi parenti e amici.

In ricordo di Fabio Varesano, un caro amico.

Articolo precedenteRomaOstia 2013, forse si corre il 3 marzo
Articolo successivoPicture organic chloting
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.
Pubblicità