Home Windsurf News Coppa Italia Techno 293, report finale
Pubblicità

Coppa Italia Techno 293, report finale

0

Secondo e ultimo giorno di regata a Mondello all’insegna del vento forte e del mare formato.
Inaspettatamente un vento teso da nord ovest ha caratterizzato l’ultimo giorno della regata di Coppa Italia con un susseguirsi di partenze che ha impegnato tutte le classi dai windsurfer leggeri e pesanti, agli RS:X, fino agli under 15 e under 17, costringendo purtroppo i più piccoli della categoria cadetti e under 13 a fare da spettatori viste le raffiche anche fino a 25 nodi.
La tappa siciliana ha consentito, quindi di svolgere gare in condizioni differenti e a volte anche impegnative, mettendo così in risalto sia gli specialisti del vento leggero che del vento forte, facendo primeggiare i più completi in ciascuna categoria. Da sottolineare la presenza del campione olimpionico, l’olandese Van Rijsselberge, impegnato nelle regate windsurfer, ovviamente classificandosi primo. Una due giorni di regate di alto livello, ma anche un bel momento di  festa, dove vecchie glorie e giovani talenti hanno potuto beneficiare dell’incantevole golfo di Mondello che da moltissimi anni, grazie all’impegno  del circolo Albaria, è tra i campi di regata di windsurf più affascinanti.
Il Circolo Surf Torbole, presente con ben 10 giovani atleti, ha conquistato un podio con Nicolò Renna, terzo classificato nella categoria under 13, preceduto da Riccardo Onali del Windsurfing Club Cagliari e da Stancampiano Giorgio del Lauria di Palermo.
Prossimo appuntamento a Torbole nel mese di luglio, sede del campionato nazionale di classe, dove si spera di superare il record di iscritti raggiunto a Frassanito nel 2011.

Per le classifiche e fotogallery:
www.albaria.org
http://marcorossitechno.blogspot.it/2013/05/coppa-italia-techno-293-2013-classifica_1396.html

TESTO E FOTO DI Gianlorenzo Imbriaco

foto copia 6

foto copia 4

Articolo precedenteParadiso Dimenticato
Articolo successivoWindBreeders
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.
Pubblicità