Pubblicità
Home Running News Domenica a Roma la Race for the Cure
Pubblicità

Domenica a Roma la Race for the Cure

0

Domenica a Roma la Race for the Cure

 

Presentata alla stampa la 12esima edizione della “Race for the Cure – Di corsa contro i tumori del seno”, la celebre corsa di solidarietà che si svolgerà domenica 22 maggio alle Terme di Caracalla per raccogliere fondi e sostenere la lotta ai tumori del seno. Evento simbolo della Susan G. Komen Italia (organizzazione senza scopo di lucro basata sul volontariato che opera dal 2000 nella lotta ai tumori del seno), la Race è una festa di solidarietà che coinvolge famiglie, scuole, aziende, atleti e “sportivi della domenica”, in un weekend ricco di iniziative dedicate alla salute, al benessere e al divertimento.  Come spiega il Presidente della Komen Italia, Prof. Riccardo Masetti, «ogni anno, a più di 1 milione e 400mila donne viene diagnosticato un tumore del seno, e solo in Italia 11.000 donne perdono ogni anno la loro battaglia contro la malattia». Alla conferenza stampa, che si è svolta nella sala stampa dello Stadio Olimpico, hanno partecipato anche le massime autorità istituzionali coinvolte nella manifestazione, come una grande squadra. Di questo tenore, è stato infatti, l’intervento del Presidente del CONI, Gianni Petrucci, che ha sottolineato come «il CONI creda nella “parabola dei talenti”: chi più ha più deve dare e le autorità che collaborano alla Race stanno sostenendo il Prof. Masetti a fare una grande opera». Anche la Regione Lazio, attraverso i propri programmi di prevenzione, lavora con l’intento comune che caratterizza la Race, come testimonia la Presidente, Renata Polverini: «Spesso il nemico per la salute delle donne è la pigrizia e la mancanza di tempo. La campagna “Corriamo per la Vita”, che affianca la Race for the Cure, prevede che dopo la corsa cinque camper si rechino nelle cinque province della regione per offrire visite gratuite come mammografie, pap test, visite ginecologiche, dermatologiche e controlli della pressione arteriosa». Il pettorale n. 6444, pari al numero di esami svolti attraverso la prima parte della campagna “Mi state a cuore” sarà quello con il quale correrà domenica proprio la Presidente Polverini. Il Consigliere Delegato allo Sport di Roma Capitale, Alessandro Cochi, che parteciperà con il pettorale n. 2764 come gli anni della Città Eterna, ha invece messo in evidenza come la Race for the Cure sia «un esempio di coordinazione di sforzi collaudato, anche in vista di un traguardo come quello dell’assegnazione delle Olimpiadi del 2020» ed ha rivolto un ringraziamento a tutte le realtà cittadine che lavorano dietro le quinte per l’organizzazione dell’evento.
La Race for the Cure, che ha come madrina Maria Grazia Cucinotta, si apre ufficialmente alle Terme di Caracalla venerdì 20 maggio con il “Villaggio della Salute” e culmina domenica in una corsa di 5 km con passeggiata di 2 km per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della prevenzione, raccogliere fondi ed esprimere solidarietà alle Donne in Rosa, donne che hanno affrontato personalmente il tumore del seno e che testimoniano, indossando una maglia e un cappellino rosa, che da questa malattia si può guarire. Tra loro ci sarà l’attrice Rosanna Banfi, che ha scelto da tempo di condividere pubblicamente la sua esperienza per infondere coraggio alle oltre 37.000 donne che ogni anno in Italia sono colpite dal tumore del seno.
ISCRIZIONI – Alla Race si può correre, passeggiare o semplicemente trascorrere un week-end di relax al “Villaggio” con gli amici e la famiglia. Con una donazione minima di 13 € si riceverà la borsa gara con la t-shirt e il pettorale con cui partecipare alla corsa di domenica mattina. Sul sito http://www.raceforthecure.it/ sono indicati i punti iscrizione di Roma e del Lazio e le altre attività previste nel Villaggio Race allo Stadio delle Terme di Caracalla, aperto già da venerdì 20 maggio anche per il ritiro delle borse gara e le iscrizioni dell’ultima ora. Tantissimi premi saranno estratti fra tutti i partecipanti e le squadre presenti alla cerimonia finale, compresi 2 biglietti aerei per un viaggio negli Stati Uniti. Venerdì e sabato nello Stadio delle Terme di Caracalla si svolgerà il tradizionale “Villaggio della Salute” con laboratori di alimentazione, fitness, benessere psico-fisico, sessioni educative sulla prevenzione e sulla tutela della salute e tanto altro. In entrambe le giornate saranno effettuati anche screening gratuiti per donne di comunità disagiate, che potranno così ricevere mammografie, ecografie del seno e della tiroide, visite senologiche, dermatologiche e ginecologiche da personale medico e infermieristico volontario proveniente da varie Aziende Sanitarie del Lazio. Dal Villaggio della Salute, simbolicamente, queste iniziative sanitarie saranno trasferite ad opera della Presidenza della Regione Lazio nelle principali piazze delle 5 province fino al 27 Maggio, come primo passo di un nuovo e articolato progetto di promozione della salute femminile che vedrà impegnate fianco a fianco la Regione Lazio e la Komen Italia insieme ad altre associazioni di volontariato. Domenica alle ore 10 da viale delle Terme di Caracalla partiranno la corsa (5km) e la passeggiata (2km) per attraversare insieme lo splendido scenario della Capitale dal Circo Massimo ai Fori Imperiali girando intorno al Colosseo. Anche quest’anno il percorso e l’organizzazione tecnica sono a cura del G.S. Bancari Romani