Home Running News Domenica di grandi cross europei

Domenica di grandi cross europei

0

Domenica di grandi cross europei

Domenica ricchissima di appuntamenti esteri per il cross con ben quattro prove valide per l’Eaa Cross Country Permit, il circuito europeo di corsa campestre con un poker di gare di alto livello che per molti erano la prova generale per i Campionati Europei del prossimo 8 dicembre a Belgrado. In quasi tutte le prove erano presenti atleti italiani, a cominciare dalla Lotto Crosscup di Roeselare (Bel) dove la campionessa italiana dei 10 km Veronica Inglese ha confermato la sua ottima forma ottenendo un prestigioso terzo posto in 22’08” alle spalle dell’etiope naturalizzata belga Almensh Belete in 21’33” e dell’altra belga Veerle Dejaeghere in 21’56”. Nella prova maschile podio tutto nazionale con Bashir Abdi pèrimo in 29’02” sui 9,1 km davanti a Jeroen D’Hoedt, campione d’Europa junior, a 8”, e Pieter-Jan Hannes a 21” mentre l’ex campione continentale Atelw Bekele è finito solo settimo.

A Tilburg (Ned) l’International Warandecross premia ancora un belga, Dame Tasama che in 29’58” ha preceduto di 13” l’olandese Khalid Choukoud, staccato nelle fasi finali della corsa di 10 km, con quest’ultimo che si è laureato campione nazionale. Terzo il francese Onespore Nkunzimana a 35” mentre l’azzurro Yassine Rachik (Atl.Cento Torri) ha chiuso 15° a 1’32”. Fra le donne, su 8,1 km, primato per l’etiope naturalizzata olandese Sifan Hassan in 27’09”, a 20” la campionessa europea dei 10000 metri 2012, la portoghese Ana Dulce Felix, terza la svedese Meraf Bahta a 52”. Decimo posto per Elisa Desco (Atl.Alta Valtellina) a 1’36”, 21esima e quinta fra le Under 23 Sara Galimberti (Bracco Atl.) a 2’49”.

Spostiamoci in Francia, al Cross de l’Acier di Leffrinckoucke dove la vittoria nella prova femminile è andata all’etiope Ayalew Hiwot, al secondo successo consecutivo, in 22’30” davanti alla kenyana Linet Masai, anche lei due volte prima in terra francese, battuta in volata. Terzo posto per un’altra etiope, la diciannovenne Haftamsh Tesfaye, a 16”. La finanziera Giulia Alessandra Viola, campionessa italiana dei 1500 e 5000 metri, è finita 14a ma prima fra le Under 23 in 25’11”. Italiani presenti anche in campo maschile con Michele Fontana (Aeronautica) 12° in 29’40” e il suo compagno di colori Giuseppe Gerratana 19° in 30’28” nella prova vinta dal kenyano Julius Kangogo in 28’07”, con gli etiopi Mengistu Azmeraw e Adane Yihunilign secondo e terzo rispettivamente a 7” e 21”.

Dalla Francia alla Spagna per il Cross Internacional de la Constitucion di Alcobendas andato al kenyano Emmanuel Bett che la settimana prima era stato secondo ad Atapuerca. Bett ha fatto fermare i cronometri sul tempo di 28 minuti netti sui 9,5 km per avere ragione allo sprint dell’eritreo Teklemariam Medhin, terzo posto per l’ugandese Timothy Toroitich a 11” con il campione del mondo Japhet Korir (Ken) che conferma la sua forma ancora precaria finendo quinto a 41”. Fra le donne prima l’etiope Sofia Assefa in 25’33” davanti alla marocchina Malika Asahssah a 1’08” e alla spagnola Diana Martin a 1’13”. La distanza era di 7,6 km.