Home Mtb News Due fratelli in festa ai Tricolori d’Inverno Acsi

Due fratelli in festa ai Tricolori d’Inverno Acsi

0

Due fratelli in festa ai Tricolori d’Inverno Acsi

Una vittoria a testa per Ivan e Luca Testa, si presta a questo gioco di parole, l’impresa dei due fratelli lecchesi dell’Asd Trt T35TA Racing Team, il piccolo sodalizio familiare, composto dai tre elementi, che in ventitré giorni ha conquistato tre titoli tricolori di Mtb, con l’affermazione del veterano Ivan Testa, in coppia con Silvio Olavrap, oggi quinto, nella gara a staffetta di Golasecca, e il perentorio successo a Lambrinia dello junior Luca Testa in un incertissima volata con Mattia Doro, un trevisano capace non solo di tenere testa al lecchese, ma autore di trenate che hanno messo anche in difficoltà in fresco vincitore di giornata, mentre il veterano Ivan si è lasciato alle spalle con lieve margine il sorprendente Domenico Agostinone, il maresciallo dell’aviazione, e, a sorpresa completa il podio Davide Bertoni, ancora alla ricerca della miglior condizione.

Quasi due centurie i bikers si sono ritrovati a Lambrinia, piccola frazione di Chignolo Po in provincia di Pavia, con la regia dell’Asd fratelli Rizzotto in collaborazione con l’associazione “Amici di Luca” in una giornata caratterizzata da uno splendido sole, primaverile che ha risvegliato anche le gemme delle piante.

Il sole ha impedito al fango di fare capolino, ma il tracciato, a detta dei partecipanti si è rivelato molto impegnativo, per il terreno soffice che imbrigliava i copertoni delle mtb in una morsa, dando sempre l’impressione di pedalare con il freno tirato, quindi sin dalle prime tornate grande selezione con i migliori nelle posizioni di vertice a lottare per la conquista delle dodici maglie tricolori invernali di mtb.

Tracciato e organizzazione collaudati sotto l’attenta e vigile regia di Gianpaolo Rizzotto, il delegato provinciale di Lodi, presente anche il delegato Giuseppe Ferrari, impegnato nel difficile compito di rilanciare il Comitato provinciale di Pavia rifondato quasi interamente, con riscontri confortanti.

Nelle tre categorie femminili, brilla la stella di Tiziana Corazza dell’Asd Ottavio Zuliani di Treviso, la woman due che conserva la smagliante condizione dell’italiano di cross, e anche oggi distacchi abissali per tutte le rivali dirette e non.

Nella categoria woman uno podio tutto varesino con tre Skorpioni, Roberta Frigeri leader con Marika Poletti seconda e la presidente Alessia Della Valle a completare il successo e il podio, mentre Clara Perletti si aggiudica il titolo nella terza categoria.

Primavera con il Lariano della cicli Aliverti Simone Ballini che si conferma il migliore in fascia due, e Fabrizio Ricci portacolori della Mtb Omegna di Verbania in fascia uno.

Su questo tracciato il senior Fabio Pasquali aveva colto un terzo posto ma stavolta la sua è stata una cavalcata trionfale davanti al Cremonese Cesare Forcati e alla coppia della R.C. Erre Raschiani Pietro Fugazza e Claudio Rizzotto che con i preziosi punti si aggiudicano anche il trofeo di società in memoria di Luca Rezzani.

Gentlemen con una coppia al comando, Emanuele Monteverdi e Gianpaolo Fappani, logico favorito, ma una leggera forma influenzale gli ha tolto lo smalto che lo contraddistingue, e per Emanuele Monteverdi il ritorno al successo in un campionato che era già stato suo nel lontano 2003 e 2004, alle loro spalle un’altra coppia a lottare per il completare il podio, e Marco Vacchini portacolori dell’Asd La Ca’ di Ran si deve superare in volata per tenersi alle spalle il bergamasco della Cicli Baronchelli Endrio Gerosa.

Tra i super “A” il mattatore è sempre Roberto Zappa, e nulla può l’ottimo Lucio Pirozzini che alle soddisfazioni nelle gare a staffetta, due vittorie cross e mtb non ha saputo aggiungere lo stesso risultato nelle gare individuali, mentre nei super “B” si prende una rivincita Claudio Guarnieri superando il presidente della R.C. Erre Raschiani Ivan Rizzotto.

Ultimo a giungere al traguardo tra tutti i vincitori di giornata il debuttante Federico Stani, che chiude una bellissima giornata di sport come sottolineato dal delegato nazionale Pierpaolo Zanfi poco prima di iniziare il rito delle vestizioni dei campioni italiani 2014 accompagnate da prodotti pregiati come ormai di consuetudine nelle gare di Lambrinia.

Di contorno anche i titoli nazionali forze dell’ordine con due agenti di polizia che primeggiano. Nei senior, Francesco Martino del Team Pegaso di Bergamo, il piacentino veterano Sergio Biezus e anima e organizzatore dell’evento il rappresentante della polizia locale di Milano Gaetano Negri della ciclistica Ponte Lambro tra i super gentlemen.

Arnaldo Priori – Il Ciclismo Amatori

 02-24 Italiano-Mtb