Home Running News Due grandi nomi alla Mezza sul Serio

Due grandi nomi alla Mezza sul Serio

0

Due grandi nomi alla Mezza sul Serio

Dopo aver partecipato alla conferenza stampa di presentazione, i top atleti Giovanni Gualdi ed Eliana Patelli, rispettivamente campione italiano in carica della maratona e rivelazione al femminile della distanza olimpica, hanno garantito la loro presenza alla prima edizione della “Mezza sul Serio”. Per entrambi i corridori l’occasione di correre sulle strade di casa si è rivelata troppo ghiotta per lasciarsela sfuggire.

La gara sarà un vero e proprio banco di prova sia per Gualdi che per la Patelli, visto che il primo è reduce dalla sfortunata partecipazione alla Maratona di Roma, conclusasi con un ritiro poco dopo il 30° km, mentre Eliana deve smaltire del tutto la brutta caduta in bicicletta, della quale si è resa protagonista suo malgrado durante una prova di duathlon.

Bando alle ciance, parola per galanteria prima ad Eliana. “Sono veramente felice di gareggiare in casa, perché c’è tanta gente in Valle Seriana che mi segue e allora mi sembra il minimo dare a tutti i miei tifosi questa soddisfazione. Penso saranno contenti di vedermi dal vivo”. Ed ecco il racconto del brutto ruzzolone avvenuto a Romano di Lombardia, al quale si è aggiunta un’ulteriore disavventura. “Mi hanno invitata a questo duathlon ed ero carica per l’esperienza. Purtroppo nella prova in bici l’atleta davanti a me è caduta e non sono riuscita ad evitarla, finendo malamente a terra e poi in ospedale per accertamenti. Appena mi sono ripresa, in casa mi è scivolata una forbice su un piede, causandomi un ulteriore fastidio”.

Lasciata da parte la sfortuna, la Patelli partirà con i favori dei pronostici, così come Giovanni Gualdi, che, sul tracciato che da Gazzaniga vedrà i corridori sfilare per i paesi di Fiorano al Serio, Vertova, Colzate e Cene, effettuerà un importante test in vista di una prossima maratona, dove ritentare il minimo richiesto dalla federazione per le Olimpiadi di Londra 2012. “Sei giorni dopo la Maratona di Roma ho fatto 20km dove le sensazioni non erano così orribili come quelle patite nella città capitolina, dove ho sofferto già dal 6° km in avanti. Sono rimasto solo ed in balia del vento, per cui ho pagato dazio. Che peccato, ci tenevo a fare bene, ma riproverò a Milano il 15 o a Padova il 22 aprile”.

Gualdi è nato atleticamente sulle strade che caratterizzano la “Mezza sul Serio”, quindi chi meglio di lui può spiegarci le difficoltà del percorso. “Ritengo che il secondo giro di gara sarà veramente tosto, in particolare nel tratto che da Vertova porta fino a Colzate. Di solito nella mezza la crisi può presentarsi a partire dai km 11 o 12, perciò bisognerà fare attenzione a non farsi prendere troppo la mano. Fortunatamente da Colzate fino al ritorno in Gazzaniga la strada è tutta dritta, come piace a me. Inoltre le previsioni danno bel tempo e credo si potrà trovare una temperatura ideale per correre”.

Dal punto di vista delle iscrizioni, a poche ore dalla chiusura ufficiale, si è oramai superata la quota dei 370 atleti. Viste le numerose richieste pervenute in settimana, si pensa non sia utopistica la cifra di 500 corridori ai nastri di partenza.

Carlo Magni – Ufficio stampa