Home Running News El Baroumi incoronato alla Maratonina della Pace

El Baroumi incoronato alla Maratonina della Pace

0

El Baroumi incoronato alla Maratonina della Pace

Epilogo con una volata fra quattro africani nella 22esima edizione de “La Lagarina” – Maratonina della Pace. E’ toccato al marocchino Tauofique El Barthoumi (pettorale 1) spezzare il dominio degli atleti kenyani con una volata mozzafiato che ha messo in fila, appunto, ben tre kenyani chiudendo i 21,097 km in 1h04’33”. Volata non facile dopo una gara che ha visto i quattro alternarsi al comando per un’ora a ritmo piuttosto controllato e poi la progressione finale. Mark Bett (pettorale 4) e Solomon Kirwa Yego (pettorale 7), piuttosto attivi nelle fasi finali, hanno dovuto accontentarsi degli altri gradini del podio rispettivamente a 1 e 2 secondi, con Hillary Kiprono (pettroale 5) quarto, ma soddisfatto per la gara comunque positiva, chiusa in 1h04’37”. Il più deluso all’arrivo, Issam Zaid, salito da Bari con ambizioni di vittoria che non nascondeva, ma costretto a correre sempre con difficoltà, alla fine sesto in 1h05’58”. Settimo posto per Giuliano Battocletti, portacolori del Gs Valsugana Trentino, che alla sua prima uscita sulle strade lagarine si laurea migliore degli italiani davanti al primierotto Giancarlo Simion in 1h07’10”.

Al contrario, la gara femminile mette subito in chiaro i valori in campo con la ruandese Angeline Nyiransabimana che ha subito allungato sulla marocchina Sihan Laaraichi; la distanza fra le due si dilata nella fase centrale della gara con la marocchina che prova senza riuscire la rimonta nel finale. Per la ruandese 1h16’25” il tempo finale con 1’13” sulla Laaraichi. Il duello al femminile per la leadership Italiana è stato fra Sara Berti (Gs Valsugana), terza assoluta in 1h22’05”, e la quarta, Lorenza Beatrici (Atl.Trento Cmb/1h23’47”), che hanno approfittato di un infortunio di Simona Viola con relativo ritiro. In totale 243 gli atleti al traguardo.

Corsa solitaria invece per i primi delle staffette che, come da elementare pronostico, hanno visto sfilare i “nazionali” con la divisa delle Fiamme Gialle, Juri Floriani e Giordano Benedetti assieme al giovane Stefano Grimaz. Se facile è stata la vittoria assoluta, altrettanto fra coppie miste che ha visto primeggiare la staffetta “Lagarina Crus Team” Scrinzi-Capelli-Mazzola, mentre al femminile s’impone il trio fiemmese Cavada-Dellantonio-Seber.

Si conclude cosi l’avventura della Lagarina edizione n. 22. Un ringraziamento sentito va a tutti i collaboratori che hanno reso possibile lo svolgersi di questa impegnativa manifestazione che coinvolge i comuni nei dintorni di Villa Lagarina. Grazie a tutti voi.

Ufficio stampa Crus