Home Mtb Eventi Errore di percorso alla Marathon di Garda
Pubblicità

Errore di percorso alla Marathon di Garda

0

Evento centrale della domenica granfondistica era la Marathon Città di Garda, con epilogo giallo per l’esclusione della gara di Daniele Mensi e Johnny Cattaneo, in testa alla corsa ma “colpevoli” di un errore di percorso. Vittoria quindi sui 60 km per Damiano Ferraro (Team Selle San Marco Trek) che in 2h23’06” ha avuto ragione della coppia della Silmax X-Bionic con Samuele Porro a 39” e Johannes Schweiggl a 2’36”, che in volata ha beffato il colombiano della Full Dynamix Jaime Yesid Amaya Chia, quinto l’altro colombiano Leonardo Paez Leon (I.Idro Drain Bianchi) a 2’38”. Fra le donne scontata vittoria per Elena Gaddoni (Frm Factory) in 2h56’53” con 5’17” su Daniela Veronesi (Torpado Factory Team) e 13’01” su Lorena Zocca (Sc Barbieri). Nel percorso medio di 35 km primo Michael Bertasi (Team Bertasi) che in 1h30’00” ha preceduto di 32” Michele Righetti (Bike Store Giomas) e di 33” Emil Bardini (Titici Lgl), fra le donne prima Cariza Munoz in 1h44’27”, a 12’55” Andrea Tasser (Aut/Wild Born Biker) e a 13’03” Agnes Kittel (Aut/Nora Racing Team). La gara valeva per i circuiti Trek Zerowind Offroad Challenge, Ahead Mtb Cup, Easy Mtb Cup e Centurion Mtb.

Continua il circuito River Marathon Cup con la classica Airon Bike di Asola (Mn) nella quale si conferma Fabio Pasquali (Team Raschiani) il campione italiano Acsi che si è aggiudicato la prova in 1h35’50” battendo in un’appassionante volata un altro campione italiano, questa volta Uisp, Massimo Balduini (Bike Revolution). A 54” il figlio di quest’ultimo, Matteo Balduini che allo sprint ha regolato il gruppo degli inseguitori con Cristian Accini (Tbr Merida) e Michele Franceschetti (Bike Team Bruciati) alle sue spalle. Fra le donne primo posto per Angela Perboni (Emporiosport Team2) in 1h47’18”, alle sue spalle Elena Zappa (Ghedese Pata) a 8’25” e Paola Ferretti (Sportissimo Top Level) a 9’29”.

Alla Rampichiana primo importante successo in terra italiana per il portoghese della Protek Tiago Ferreira, che in 1h57’46” ha staccato di 2’07” Francesco Casagrande (Cicli Taddei) e di 3’24” Roberto Rinaldini (Team Scott Pasquini Stella Azzurra), a 5’28” il russo della Mondobici Fermignano Serghey Mikailouski e a 6’00” Matteo Fabbri (Team Cingolani Specialized). Roberta Monaldini (Gc Santarcangiolese) vince la prova femminile in 2h36’36”, a 5’09” Cristina Roberti (Pro Bike Riding Team), a 8’10” Pamela Rinaldi (Ciclissimo Bike).

Tappa del Marathon Lazio e dei Circuito Sentieri del Sole e dei Sapori a Fondi (Lt) con la Marathon dei Monti Aurunci vinta dall’ex iridato Master Massimo Folcarelli (Drake Team Nw Sport) in 2h58’35”, a 1’58” Manuele Spadi (Team New Bike 2008) e a 3’47” Roberto Crisi (Kento), quarto Matteo Spinetti (Team New Bike 2008) a 4’41” e quinto Giovanni Chiaiese (Bike & Sport) a 7’29”. Gara femminile a Nadia Pasqualini (Bici Adventure) in 4h12’38”, a 5’20” Loredana Varlese (Bikextreme) e a 28’19” Claudia Cantoni (Nw Sport Cicli Conte). Il medio ha premiato Guico Cappelli (Nw Sport Cicli Conte) in 2h13’47”, a 3’41” Alessio Porcari (Movimento Centrale Zagarolo) e a 3’45” Dante Moretti, compagno di colori del vincitore. Fra le donne prima Sabrina Di Lorenzo (F.Moser Cycling Team) in 3h11’59”, con Tamara Merolle (Ciociaria Bike) a 3’04” e Arianna Pagotto (Bike Friends Pontinia) a 22’28”.

Il podio di Fondi (foto organizzatori) Il podio di Fondi (foto organizzatori)

Al via la stagione abruzzese con il 20° Tour degli Ulivi di Moscufo, vinto da Manuel Ciaffone (Master Cycling) in 1h36’22”, che sui 38 km ha staccato di 3” Leonardo Peluso (Bicimania Fossacesia), a 1’33” Andrea Poli (Cicli falgiani), a 2’13” Maurizio Parisse (Ciclistica L’Aquila Dibike), a 2’56” Stefano Altieri (Sessan Bike).

Partito in Puglia il Circuito dei Parchi Naturali con la Marathon del Salento a Casarano (Le), andata al siciliano Carmelo Di Pasquale (Team Lombardo) che in 51” ha preceduto Alban Nuha (Team Eurobike) e di 52” il campano Luigi Ferritto (Frw Oronero), Romano De Paola (Super Team) e Giuseppe Belgiovine (Scapin); successo siculo anche fra le donne per merito di Claudia Andolina (Team Lombardo) che in 2h57’08” ha staccato di 9’19” Sabrina Manco (Gs Tugliese) e di 20’12” Krizia Ruggieri (Pol.Gaetano Cavallaro).

 

Pubblicità