Home Running News Finale drammatico nella Marsiglia-Cassis

Finale drammatico nella Marsiglia-Cassis

0

Finale drammatico nella Marsiglia-Cassis

Grandi risultati nella Marsiglia-Cassis, la prova francese sulla distanza di 20,308 km valida per il circuito Iaaf Silver Label. Un finale drammatico ha visto emergere l’etiope Atsede Tsegay, andato inn fuga nella parte iniziale insieme al vincitore dello scorso anno e grande favorito Philemon Limo e all’altro kenyano Titus Masai. Tsegay ha sempre mantenuto alto il ritmo tanto da “far saltare” Masai, mentre dalle retrovie tornava a farsi sotto l’altro etiope Azmeraw Bekele. Tsegay ha provato a scrollarsi di dosso i due rivali sulle dure asperità del Col de la Ginestem senza risultato, mentre intanto i cronometri dimostravano come al passaggio alla sommità del colle i tre avevano un vantaggio di 33 secondi sulla tabella record della gara. In discesa Tsegay provava ancora a staccare i rivali, ma questo avveniva solamente a 3 km dalla conclusione, quando Limo lo lasciava andare mentre Bekele dava vita a uno sprint per poi fermarsi al check point, ammettendo in seguito di aver pensato di essere all’arrivo. Tsegay a quel punto andava via in solitudine anche se Bekele provava a rimanergli attaccato con le ultime forze a disposizione, Vittoria quindi per Tsegay in 58’11”, nuovo primato della gara abbassato di 50 secondi, alle sue spalle secondo Bekele che crollava a terra dopo il traguardo. Molto più tranquilla la prova femminile dove sin dall’inizio si sono poste davanti le due favorite, la kenyana Lydia Cheromei e l’etiope Atsede Baysa. L’azione della 36enne Cheromei aveva però ben presto ragione della rivale, consentendole di chiudere in 1h08’23”, sette secondi meglio del precedente record. Alle sue spalle la Baysa e l’altra kenyana Cynthia Jerotich.