Home Mtb News Francesi in evidenza nelle prove in Val di Sole

Francesi in evidenza nelle prove in Val di Sole

0

Francesi in evidenza nelle prove in Val di Sole

Sale la febbre da Coppa del Mondo in Val di Sole, che ha aperto ufficialmente le porte alla creme internazionale della mountain bike downhill, con ben 226 atleti al maschile e 40 al femminile al via della Uci Mountain Bike World Cup Val di Sole-Trentino 2012, in rappresentanza di tutti i continenti. In totale, sono 33 le nazioni presenti in starting list, tra cui spicca la curiosa presenza di Indonesia ed Iran, che vanno ad aggiungersi allo zoccolo europeo (22 nazioni) ed alle lontane Nuova Zelanda, Australia, Giappone, Stati Uniti, Ecuador, Brasile e Colombia.

Gli oltre 250 biker iscritti in mattinata hanno preso confidenza con il tecnico e spettacolare percorso conosciuto nel mondo col nome di “pit shake” e nel pomeriggio hanno sostenuto le prime prove cronometrate. Un discesa mozzafiato lungo i 2.250 metri del tracciato, con 560 metri di dislivello e una pendenza media del 30%. Una distanza che il francese Damien Spagnolo (vice campione del mondo in carica) ha coperto in 3’26″938, mettendo fin da subito in chiaro quali siano le sue intenzioni in vista delle qualificazioni ufficiali e, soprattutto, delle finali di domenica. Spagnolo, seppur si tratti ancora di prove libere, ha rifilato 4 secondi di distacco all’iridato Danny Hart, 21enne del Giant Factory Off-Road Team che come miglior tempo ha fatto registrare un 3’30″031, seguito in terza piazza dall’altro transalpino Rémi Thirion (3’30″410). Il migliore degli italiani è il 26enne valdostano del team Pila Black Arrows Lorenzo Suding, 19° col crono di 3’39″959.

Al femminile, invece, ha fatto da subito la voce grossa la campionessa del mondo in carica, la francese Emmeline Ragot, che ha chiuso in 4’00″737, infliggendo un distacco abissale alla seconda classificata, la britannica Manon Carpenter (4’21″296). Terza piazza per l’americana Jill Kintner (4’33″202).

Dopo le prime prove cronometrate della Uci Mountain Bike World Cup Val di Sole-Trentino 2012, tappa di Coppa del Mondo, nel tardo pomeriggio di ieri è toccato agli specialisti del Four Cross regalare spettacolo al pubblico degli appassionati arrivati per l’occasione a Commezzadura.
Terminate, infatti, le qualificazioni alle finali (riservate ai migliori 64 maschi e alle migliori 14 donne) della tappa del 4XProTour, la nuova rassegna internazionale di Four Cross che ha nella Val di Sole l’unica data italiana.

Nella prova maschile, i colori dominanti sono quelli della Repubblica Ceca, con Tomas Slavik del Rsp 4 Cross Team che ha fatto registrare il miglior tempo, coprendo i 450 metri del tracciato denominato ‘gobbe del cammello’ – interamente visibile dalla tribuna d’arrivo e caratterizzato da 7 curve paraboliche e un dislivello di 70 metri – in 44”881. Dietro di lui, il suo connazionale Michal Prokop (Specialized Racing) col tempo 44”995, mentre in terza piazza ha chiuso il britannico Scott Beaumont (45”344).

Per quanto riguarda gli azzurri, sono cinque gli atleti che hanno superato le qualificazioni e conquistato l’accesso alle finali, ovvero Stefano Balestracci (36° in 49”027), Francesco Petrucci (37° in 49”096), Gabriele Giletta (45° in 49”711), Davide Dolfin (51° in 50”621) e Marco Ricci (53° in 50”815).

Nella prova femminile, invece, miglior tempo per la britannica Katy Curd, che ha bloccato il cronometro sui 51”086 ed ha preceduto la francese Céline Gros (51”467) e l’olandese Anneke Beerten (51”720). Le finali, come detto, sono in programma a partire dalle 20.30: gli atleti in gara si sfideranno in batterie da quattro ad eliminazione diretta, con tanto di spettacolo della notturna.

Comunicato stampa