Gavia e Mortirolo incoronano Salimbeni

    0

    Le grandi montagne non mentono mai: dopo la bellissima vittoria conquistata a Feltre (BL) poco più di una settimana fa, Luigi Salimbeni ha confermato il suo straordinario momento di forma aggiudicandosi anche la mediofondo della GF Internazionale Giordana.

    A incoronare vincitore il bolognese nientemeno che i passi di Gavia e del Mortirolo, teatro dell’avvincente sfida che è andata in scena domenica 22 giugno in occasione della prova con partenza e arrivo all’Aprica (So).

    La corsa si è subito infiammata e proprio Salimbeni è stato il promotore della fuga a due, insieme a Giussani, che ha preso il largo poco dopo il via ufficiale. I due hanno affrontato insieme la lunga ascesa ai 2621 metri di quota del Passo di Gavia, per poi tuffarsi verso Bormio e quindi collaborare nel tratto di falsopiano che conduceva a Mazzo di Valtellina, dove iniziavano le terribili rampe del Passo del Mortirolo.

    Sulle arcigne pendenze in doppia cifra del Mortirolo Salimbeni ha letteralmente messo le ali e, staccando l’avversario, è rimasto solo al comando della gara, scollinando con abbondante vantaggio e potendo così guadagnare in trionfo il traguardo.

    Matteo Podestà è stato invece impegnato sul tracciato più lungo della manifestazione lombarda, che dopo il Mortirolo affrontava anche la salita al Valico di Santa Cristina.
    Sul tracciato granfondo è stato il Gavia ad effettuare la scrematura del gruppo, con il Mortirolo che ha poi ulteriormente sgranato i ranghi e l’ascesa al Santa Cristina che ha praticamente definito le posizioni degli atleti: con il vincitore Bordignon ormai imprendibile, Elettrico e Podestà hanno affrontato insieme il finale di gara, disputandosi in volata i restanti piazzamenti del podio. Il ligure del Team MG.K Vis LGL Gobbi Dedacciai ha ottenuto il terzo posto, conseguendo così un nuovo risultato di prestigio. Pochi minuti dopo è transitato all’arrivo anche il lituano Dainius Kairelis, in quinta posizione