Pubblicità
Home Ciclismo News Gf dell’Adriatico: alla scoperta dei tre percorsi

Gf dell’Adriatico: alla scoperta dei tre percorsi

0

Gf dell’Adriatico: alla scoperta dei tre percorsi

Manca poco più di un mese all’appuntamento con la 4^ Granfondo dell’Adriatico, che sarà organizzata domenica 22 luglio a Senigallia dall’Asd Sport & Travel. La manifestazione fa parte dei circuiti Marche in Bici e Strade e Sapori Marchigiani e del Campionato marchigiano Fondo e Mediofondo Fci, prevede tre percorsi: due agonistici di 151 chilometri (1938 metri di dislivello) e di 101 chilometri (1097 metri di dislivello) e il cicloturistico di 48 chilometri, denominato Percorso Gourmet. La partenza è prevista alle 8,30 da Piazza del Duca. I ciclisti percorreranno circa 10 chilometri di pianura, allontanandosi dalla costa e attraverso la vallata del Misa arriveranno alla salita di tre chilometri con pendenza media del 4-5% che li porterà a Ostra. Da qui cinque chilometri di saliscendi li condurranno al bivio Vasari e poi attraverso altri otto chilometri di saliscendi paralleli alla costa con vista sul mare giungeranno a Montemarciano, passando per San Silvestro. Dopo altri quattro chilometri in pianura verso l’interno saliranno lungo 1,5 chilometri al 5-6% fino a Monte San Vito. Attraverso sei chilometri di saliscendi giungeranno poi a Morro d’Alba, dove ci sarà il primo ristoro, e poi saliranno per cinque chilometri fino a Belvedere Ostrense, quindi bivio Fornace e giù in discesa per tre chilometri, seguiti da due di pianura che porteranno di nuovo nella vallata del Misa, a Pongelli. Si salirà ora per 3,5 chilometri al 5-6 % fino a Ostra Vetere, dove avverrà la divisione tra i due percorsi. I granfondisti percorreranno quattro chilometri di saliscendi fino a Barbara e poi altri tre fino a Montale, salendo ora per quattro chilometri (tre al 5% e uno al 7-8%) fino ad Arcevia. Torneranno quindi verso la costa attraversando la zona dei castelli di Arcevia, tra cui  San Pietro e Palazzo di Arcevia, e giungendo a Castelleone di Suasa dopo 15 chilometri di continui saliscendi. Quindi discesa di tre chilometri fino alla vallata del Nevola e poi, dopo otto chilometri di pianura, su di nuovo per due chilometri al 5% fino a Corinaldo. A questo punto otto chilometri di saliscendi fino a Monterado, poi tre di discesa per la Vallata del Cesano, dieci di pianura fino a Cesano e infine, dopo altri cinque chilometri, arriveranno nel centro di Senigallia, lungo i portici Ercolani. Alla divisione dei percorsi, i mediofondisti scenderanno per quattro chilometri fino alla vallata del Nevola, poi affronteranno quattro chilometri di pianura e quindi saliranno per due chilometri al 5% fino a Corinaldo. A questo punto, attraverso otto chilometri di saliscendi, giungeranno a Monterado, poi tre di discesa per la Vallata del Cesano, dieci di pianura fino a Cesano e infine, dopo altri cinque chilometri, arriveranno nel centro di Senigallia, lungo i portici Ercolani. Il percorso cicloturistico partirà da Piazza del Duca e i partecipanti, dopo cinque chilometri, giungeranno a Cesano e imboccheranno l’omonima vallata. Dopo circa 15 chilometri affronteranno la salita che porta a Monterado (tre chilometri al 4-5 %) passando nel viale centrale e poi attraverso tre chilometri di saliscendi giungeranno a Castel Colonna. Dopo due chilometri di saliscendi arriveranno a Ripe per poi scendere per tre chilometri verso la vallata del Misa, a Passo Ripe. Percorreranno poi i due chilometri pianeggianti che condurranno a Casine di Ostra. Saliranno quindi per tre chilometri al 4% fino a Ostra e attraverso Corso Matteotti giungeranno in Piazza dei Martiri per il ristoro gourmet. A questo punto giù in discesa fino a Casine di Ostra e poi, attraverso la strada corinaldese, giungeranno a Senigallia dopo dieci chilometri. Ulteriori informazioni al sito della manifestazione. Qui sotto le altimetrie dei tre pecorsi.

Pubblicità
Advertisement