Home Ciclismo News Gran Fondo Campagnolo di Roma, prima riunione operativa tra Sindaci e il...

Gran Fondo Campagnolo di Roma, prima riunione operativa tra Sindaci e il Comitato organizzatore

0

Gran Fondo Campagnolo di Roma, prima riunione operativa tra Sindaci e il Comitato organizzatore

Si scaldano i pedali dell’organizzazione della Gran Fondo di Roma che per l’edizione 2013 introdurrà nuove iniziative ed eventi paralleli. Un programma davvero coinvolgente che verrà suddiviso in quattro giorni indimenticabili nel contesto storico ed artistico di Roma. Dopo il grande successo dello scorso anno (5.500 partecipanti a fronte di oltre 8.000 richieste di iscrizione), l’edizione 2013 avrà un numero chiuso di 7.500 partecipanti. Due i percorsi (lungo di circa 164 km e uno ridotto di 106 km) con una parte iniziale in comune, un tratto centrale separato ed una parte finale di nuovo in comune: da Via dei Fori Imperiali nel cuore di Roma e poi verso l’Appia Antica e il verde dei Castelli Romani, con base logistica nel suggestivo Circo Massimo. Nella giornata di ieri Mercoledì 10 Aprile si è svolta a Monte Compatri, nell’aula consigliare di Palazzo Annibaldeschi, una prima riunione operativa tra i Sindaci e i delegati dei Comuni interessati al passaggio della Gran Fondo e il Comitato organizzatore presente con il presidente Gianluca Santilli , il direttore generale Ivan Piol , il direttore di gara Andrea Parteli e il responsabile tecnico dei percorsi Elvezio Pierandi. Un incontro importante per rivelare alcuni dettagli dell’edizione 2013 che punta a calamitare molti amatori da tutta Italia ma soprattutto dall’estero e ha come obiettivo la valorizzazione e la promozione del territorio dei Castelli Romani attraverso il ciclismo. Proprio per questo l’organizzazione ha annunciato di voler mettere a disposizione spazi espositivi riservati ai vari Comuni nell’expo village che da giovedì a domenica 13 ottobre accoglierà gli sportivi da tutto il mondo al Circo Massimo. Oltre 4.000mq di villaggio espositivo diviso in cinque aree tematiche: l’area riservata alla parte della Gran Fondo vera e propria; la sezione dedicata alla promozione del territorio soprattutto enogastronomico e storico-culturale; la sezione riservata all’animazione dei più giovani all’insegna del ciclismo con gincane e giochi; l’area dedicata alla prevenzione e alla tutela della salute con le eccellenze mediche di vari settori; l’enogastronomia con uno dei chef più famosi d’Italia, Davide Oldani e la sua cucina pop. Il tutto sotto l’occhio attento delle telecamere della Rai che seguirà l’evento in diretta per due ore la domenica e con alcuni servizi dedicati il sabato. “Fondamentale per la buona riuscita dell’evento internazionale è la collaborazione dei comuni dei Castelli Romani che saranno protagonisti oltre che teatro della maggior parte del percorso di gara. Un percorso che valorizza il nostro territorio e che sarà oggetto di sopraluoghi dei ciclisti anche nei mesi precedenti la gara, portando quindi un indotto economico e turistico importante per i Castelli” ha commentato il Presidente della Gran Fondo di Roma, Gianluca Santilli. Di qui l’esigenza di questo primo incontro cui seguiranno ulteriori conferenze dei servizi. “Senza dubbio un’occasione importante per il turismo dei Castelli Romani – spiega il primo cittadino Marco De Carolis. – Sin da subito il Comune di Monte Compatri ha dato piena disponibilità nell’organizzazione di uno degli eventi sportivi più importanti d’Italia. Questo anno, inoltre, il sottoscritto e la nostra Comunità siamo ancor più coinvolti visto che il centro storico di Monte Compatri sarà il secondo punto di ristoro della manifestazione. Ringrazio sinceramente il Presidente Santilli per la condivisione e la richiesta di partecipazione ai Sindaci castellani nella fase organizzativa della Gran Fondo di Roma”.