Pubblicità

Granfondo: giornata favorevole agli stranieri

0

La rassegna delle Granfondo dell’ultima domenica parte dalla seconda edizione dell’Albisola Bike, tappa finale della Coppa Liguria che ha portato al traguardo 279 concorrenti, primo dei quali il colombiano della Ktm Protek Torrevilla Diego Alfonso Arias Cuervo, vincitore in 2h15’36” con 32” su Carlo Umberto Corti (Controltech) e 2’29” sul connazionale e compagno di colori Jhon Jairo Botero Salazar: Il sodalizio lombardo ha fatto centro anche fra le donne con Mara Fumagalli, vincitrice in 2h51’15” con 5’31” su Costanza Fasoli (Repartosport Leecougan) e 6’44” su Sandra Klomp (Albisola Bike).

Il podio dell'Alòbisola Bike (foto organizzatori) Il podio dell’Alòbisola Bike (foto organizzatori)

La maggior parte dei big era a Spilimbergo per affrontarsi sui 104 km della Tiliment Marathon Bike, una delle prove più lunghe e massacranti del calendario italiano dove a primeggiare è stato il belga Roel Paulissen (Torpado Factory) uscito in gran forma dall’Absa Cape Epic, che in 4h00’16” ha regolato per soli 11” il portoghese del Team Protek Tiago Ferreira, terza piazza per Damiano Ferraro (Team Selle San Marco-Trekj) a 38”. Prima nella gara femminile Elena Gaddoni (Frm Factory) in 4h47’14”, con 8’30” su Daniela Veronesi (Torpado Factory Team) che ha scelto la nazionalità sanmarinese. Gradino più basso del podio per Chiara Selva (Spezzotto) a 27’24”.

Roel Paulissen vincitore a Spilimbergo (foto organizzatori) Roel Paulissen vincitore a Spilimbergo (foto organizzatori)

Tappa dell’Italian Offroad Acsi e della River Marathon Cup a Pomponesco, la Granfondo Gianfranco Ugolini-dei Tre Comuni dove sui 48 km pianeggianti è arrivata la conferma di Fabio Pasquali (Raschiani Valnure) vincitore in 1h3’50” con 1’49” su Marco Colombo (La Ca’ di Ran Raschiani) e 3’12” su Claudio Segata (Bren Team Trento). Conferma anche per Angela Perboni (Emporiosport Team2) prima in 1h59’00”, a 3’26” Elena Zappa (Ghedese Pata) e a 6’51” Paola Ferretti (Sportissimo Top Level).

A Borgo Tossignano la Vena del Gesso Bike, inserita nel circuito Emilia Romagna Cup e nel Gessi & Calanchi, è andata ad Agostino Mazzoni (180 Bpm) che in 1h35’47” ha regolato Simone Lunghi (Team Mondobici Tecnoplast) di 45” e Emanuele Bucci (Team Bike Valconca) di 1’08”. Roberta Monaldini (Gc Santarcangiolese) è stata la prima donna, in 1h58’54” con 2’17” su Alessia Morri (Le Saline Natura e Sport) e 5’48” su Monia Conti (Gc Santarcangiolese).

La partenza della GF Vena del Gesso (foto organizzatori) La partenza della GF Vena del Gesso (foto organizzatori)

Doppietta per la Silmax X-BIonic alla Granfondo Val di Merse, inserita nel circuito Ima Scapin dove a vincere è stato Johannes Schweiggl in 1h57’06”, stesso tempo di Samuele Porro, terzo Mirco Balducci (Team Galluzzi Acqua e Sapone) a 1’17”. Nella gara femminile primato per Alessia Bulleri (Forestale) prima in 2h31’26” con 3’50” su Pamela Rinaldi (Ciclissimo Bike) e 10’25” su Antonella Incristi (Kicosys Team).

Reduce da buoni piazzamenti a Pula in Croazia, il pugliese Vito Buono ha sbancato la Marathon del Lago di Bracciano, disputata a Trevignano Romano (Rm) e valida per il Marathon Lazio e per il Maremma Tosco Laziale. Il biker della Bi&Esse ha preceduto in 2h17’50” l’ex iridato master Massimo Folcarelli (Drake Team Nwsport) e Stefano Capponi (Asd Francesco Moser) di 2’22”. Gara femminile con ritorno al successo dopo svariato tempo per la specialista toscana Cristina Roberti (Pro Bike) in 2h57’07”, a 11’21” Mariangela Roncacci (Mtb Santa Marinella Cicli Montanini) e a 13’02” Nadia Pasqualini (Bici Adventure Team).

Partita la stagione abruzzese con la Granfondo di Venere, a Fossacesia (Ch) dove ha primeggiato Manuel Ciaffone (Master Cycling) in 1h57’57”, davanti a Mirco Catone (Bike Pro) a 12” e Paolo Della Rocca (Avezzano Mtb) a 7’11”. Fra le donne primo posto per Sandra Marconi (Cicli Copparo) in 2h45’59”, alle sue spalle Claudia Di Carlo (Bike Inside Team) a 29’22” e Emanuela Santese (Bike Inside Team) a 45’45”.