Guaranà e le tue barrette energetiche.. Quanta carica!

0

Il Guaranà è una pianta molto potente che dona energia e stimola il metabolismo grazie alla presenza di caffeina….è una pianta rampicante sempreverde tipica della foresta dell’Amazzonia; può raggiungere i 10 metri di altezza e cresce prevalentemente lungo i corsi d’acqua.

Il guaranà era una pianta ritenuta sacra dalle varie tribù amazzoniche che ne facevano un uso regolare ritenendola responsabile della vitalità e della longevità.

guarana

Pare che il nome derivi da un’antica popolazione indios dell’Amazzonia, i guarani appunto.

Il Guaranà è molto apprezzato dagli sportivi che vogliono avere una marcia in più durante gli allenamenti… grazie all’alto contenuto di caffeina il guaranà è uno stimolante naturale per tutto l’organismo che impedisce l’accumulo di acido lattico nei muscoli e migliora quindi i tempi dei recupero dopo l’attività sportiva.

L’effetto stimolante del guaranà si manifesta 45 minuti dopo la sua assunzione e dura in media dalle 4 alle 6 ore.

L’apporto calorico è molto basso… di 100 gr di prodotto contiene circa 30 calorie.

Si possono utilizzare delle bevande energizzanti al Guaranà,preparare degli estratti o dei frullati a base di frutta e verdura in cui aggiungere un po’ di polvere di Guaranà, oppure PREPARARE DA Sé DELLE BARRETTE ENERGETICHE A BASE DI GUARANA’!

Attenzione però…

La sua assunzione è controindicata a chi è allergico alla caffeina, in caso di gravidanza, di ipertensione, o patologie legate al cuore ed ulcera gastrica.

Comode come spuntino, anche da mettere in borsa come merenda genuina e nutriente, questa ricetta di barrette energetiche sono super semplici e veloci da preparare a casa, non necessitano di cottura e vi faranno risparmiare un bel po’ di soldi!

Provate a dare un occhio a questa ricetta che Nutrytoo ha selezionato per voi…

BARRETTE ENERGETICHE CON GUARANA’E FRUTTA SECCA!

Ingredienti:

  • 200 grammi di datteri senza nocciolo
  • 100 grammi di fichi secchi
  • 40 grammi di noci sgusciate
  • 40 grammi di mandorle, ridotte in farina o intere da tritare
  • 1 cucchiaio e mezzo di semi di chia
  • 2 cucchiaini di polvere di guaranà

In un frullatore, riducete le mandorle in farina e mettetele da parte in una ciotola. Triturate brevemente anche le noci, in modo da ottenere dei pezzetti piuttosto grossolani, e uniteli alla farina di mandorle. Unite al composto anche i semi di chia (facoltativi) e la polvere di guaranà.

Tritate ora i datteri e i fichi riducendoli in crema. Aggiungeteli al resto degli ingredienti nella ciotola e amalgamate tutto: è normale che il composto sia un po’ appiccicoso… aiutatevi con dei guanti se volete!

Stendete il tutto tra due fogli di carta da forno ottenendo uno spessore fra ½ e 1 cm. Tagliate le barrette della larghezza e lunghezza che preferite, e avvolgetele in foglietti di carta da forno. Riassemblate i ritagli esterni e fate altre barrette, poi fate rassodare tutto in frigorifero per un paio d’ore… ed ecco fatto!

Altri numerosi benefici del GUARANA’:

  • Migliora lo stato di allenamento físico
  • Contribuisce a migliorare la memoria e la concentrazione
  • Ha un’attività ipoglicemizzante
  • E’ Antiossidante
  • É un efficace regolatore gastrointestinale (riduce i disturbi quali diarrea, nausea,e flatulenze)
  • É un tonico generale, ideale in stati depressivi, di basso umore e fatica mentale
  • Facilita la circolazione (può essere utilizzato come rimedio anche contro l’impotenza!) e riduce il rischio di malattie associate all’arteriosclerosi.
  • Protettore epatico.
  • Ricostituente ideale in stati di convalescenza.
  • Aiuta nel recupero da malattie fortemente debilitanti e processi post operatori.

 

Testo a cura di Eva Baldisserotto Vi aspetto sul mio blog Nutrytoo dedicato a chi predilige la cultura del benessere! Lunedì prossimo vi darò qualche altro consiglio pensato apposta per voi sportive! Rimante collegate!