Home Running News I marocchini fanno incetta di vittorie

I marocchini fanno incetta di vittorie

0

I marocchini fanno incetta di vittorie

La stagione delle mezze e delle prove nazionali si apre con molte defezioni a conferma che la crisi economica è lungi dal passare e sta mettendo in ginocchio molte organizzazioni: spariscono dal calendario appuntamenti classici come la Cremona-Casalmorano, il Trofeo del Molise a Venafro (Is) e la Maratonina delle Cantine e Frantoi a Bevagna (Pg). Il programma delle mezze resta comunque ricco e nella prima domenica è imperniato soprattutto sulle prove lombarde: cominciamo dalla Maratonina di Annone Brianza, prima tappa del Tour dei Laghi con 211 atleti al traguardo. La quarta edizione della corsa ha subito regalato soddisfazioni al marocchino Adil Lyazali (Atl,.Casone Noceto) primo in 1h08’58” con 1’39” su Luca Merighi (Cantù Atletica) e 2’14” su Pietro Colnaghi (As Merate) reduce dalla vittoria nella Maratona di Calderara di fine 2012. Vittoria fra le donne per la specialista di skyrunning e detentrice del titolo del Tour dei Laghi Isabella Labonia (Atl.Presezzo) che in 1h27’25” ha avuto ragione di Luisa Fumagalli a 2’34” e Laura Sangalli (Pol.Besanese) a 4’28”.

Altra mezza lombarda quella di Dalmine (Bg), la quinta Mezza sul Brembo divenuta ormai appuntamento principe del podismo bergamasco. Doppietta marocchina grazie a Khalid En Guady (Atl.Rodengo Saiano) che in 1h06’55” ha staccato di 36” Raphael Tahary (Atl.Bergamo 1959), terzo Fabio Mella (Gp Legnami Pellegrinelli) a 3’56”. Riscatto italiano fra le donne con Paola Gariboldi (G.A.Vertovese) prima in 1h18’12” su Eliana Patelli (Atl.Valle Brembana) campionessa uscente lasciata a 20”, terza Paola Sanna (Runners Bergamo) a 4’45”. I finisher sono stati 781.

Ritorno al successo sulle strade di casa per Denis Curzi (Carabinieri) tornato a iscrivere il suo nome nell’albo d’oro della Maratonina dei Magi a Porto d’Ascoli (Ap). 1h07’32” il suo tempo finale che gli è valso il primato sui marocchini Tarik Marhnaoui (Colleferro Atl.) a 7”, Yassine Kabbouri (Aterno Pescara) a 33”, Mohamed Hajjy (Lmb Sport) a 1’59” e ad Alberico Di Cecco (Farnese Vini) a 2’07”. Per la gara femminile primo posto per la “solita” Marcella Mancini (Runner Team 99) in 1h22’52” con 6’08” su Rita Mascitti (Avis S.Benedetto) e 6’30” su Katia De Angelis. Al traguardo in 599.

A Roma oltre duemila runner in gara per la 21esima edizione della Corri per la Befana, gara nazionale qualche anno fa che ha fatto registrare la tripletta maghrebina con Youness Zitouni (Finanza Sport) primo in 30’04” davanti a Jaouad Zain (Running Evolution) a 17” e all’algerino Tayeb Filali (Acsi Campidoglio) a 29”. Primo italiano Miki Campanella (Rcf) quinto a 57”. Tra le donne successo di Federica Proietti (Giovanni Scavo 2000) in 36’19”, davanti a Elisa Cesari (Esercito Sport&Giovani) a 23” e Annalisa Gabriele (Amatori Villa Pamphili) a 30”. Arrivati in 2.037.

Altro Trofeo della Befana con passato tricolore ad Acerra per la 24esima edizione della corsa di 12 km allestita dall’Atletica 88. Primo posto per il marocchino Samir Jouaher (Pod.Il Laghetto che ha chiuso in 36’24” precedendo il connazionale della Finanza Sport Abderrafii Rowti di 12”, terzo il salernitano Gilio Iannone (Cus Camerino) poi gli altri marocchini Abdelkebir Lamachi e Hamid Kadiri. Prima donna Annamaria Vanacore (Atl.Scafati) in 45’46” con 3’40” su Consuelo Viviana Ferragina (Atl.Virgiliano).