Home Running News I protagonisti attesi alla Sierre Zinal

I protagonisti attesi alla Sierre Zinal

0

I protagonisti attesi alla Sierre Zinal

La 39esima edizione della Sierre – Zinal si corre come di consueto la seconda domenica di agosto, è una corsa in montagna tra le più antiche e forse la più famosa del panorama mondiale di chi corre sui sentieri. La Sierre-Zinal continua a piacere e ad attirare un sacco di appassionati da tutto il mondo, un inno alla globalizzazione. Questa 39esima edizione ha una start list senza precedenti, per la prima volta sono presenti corridori provenienti da tre nuovi Paesi: Grecia, Bulgaria e Giappone. Saranno inoltre presenti con dodici atleti, le nuove squadre ‘nazionali’, la Catalunya e la Basca. La start list dei top runner è indicativa per affermare che sarà un’edizione spettacolare della “Corsa dei cinque 4000”.

Un solo neo negativo, causa un infortunio non sarà presente Florian Troillet, l’idolo svizzero dello scialpinismo ma anche grande corridore. Per una migliore gestione dell’annata 2012 e per migliorare il “flusso” della corsa, gli organizzatori hanno deciso di spostare l’inizio della gara della categoria junior, da Chandolin. Ma i campioni della corsa in montagna non oscureranno la tradizione popolare di questa corsa con arrivo a Zinal; infatti la vocazione principale, anno dopo anno, si conferma come internazional-popolare. Come da copione i festeggiamenti per la corsa inizieranno venerdì 10 agosto alle ore 21; quest’anno, Jean-Jacques Melly e il suo gruppo hanno scelto di mettere in scena gli artisti del luogo la cui fama è ormai consolidata.

Vincitore dell’edizione 2011 il grande Marco De Gasperi, atteso protagonista anche di quest’edizione per una storica tripletta. L’ex iridato di corsa in montagna si troverà però di fronte una concorrenza da far tremare i polsi, con gli iberici Luis Hernandez Alzaga e Cristifol Castanyer, il francese Julien Rancon, il portoghese Cesar Costa, i colombiani José David Cardona e Saul Antonio Padua e il ceko Robert Krupicka, ossia il meglio dello skyrunning mondiale. Non da meno la gara femminile con le francese Aline Camboulives e Celine Lafaye, le iberiche Nuria Picas e Oihana Kortazar Aranzeta, la svizzera Mauren Mathis e l’italiana Debora Cardone.

Giorgio Pesenti – Ufficio stampa