Il Riscaldamento Globale e le Stazioni Sciistiche

0

Continuiamo la nostra campagna di sensibilizzazione a supporto di Riprendiamo l’argomento riscaldamento globale a pochi giorni da S.O.S. Live Earth presentandovi un’analisi delle conseguenze che il surriscaldamento globale indurrà sulle stazioni sciistiche. Le previsioni sull’arco alpino sono in stile Nostradamus.

Cambiamenti Climatici nelle Alpi Europee
Tratto dagli appunti del Proff. Bruno Abegg, Univeristà di Zurigo

La
Terra si sta riscaldando costantemente e questo fenomeno non è invertibile,
vale a dire che non potremo riavere un abbassamento delle temperature. Quindi le
strategie e le nostre azioni potranno solo “rallentare” il riscaldamento globale
e/o trovare delle soluzioni per adattarsi ai climi futuri.

Tanto per fare 2 esempi:
– in Svizzera nel 2050 ci sarà un aumento di temperatura stimato in +1.8°C

– in Germania nel 2100 ci sarà un aumento della temperatura fino a +4°C

Esiste un concetto in geografia chiamato “Naturale Funzionamento di un
Nevaio” che fissa una ipotetica “quota” a cui sono garantiti 100 giorni
di neve l’anno. Questa quota cambia da un area geografica all’altra, ma a causa
del surriscaldamento globale è destinata ad alzarsi progressivamente
sempre più in alto. Con questo potete immaginare cosa succederà
alle stazioni sciistiche negli anni futuri: la neve sarà garantita solo
in quelle oltre una certa quota. Ma cosa vuol dire questo in pratica?

E’ stata eseguita una simulazione su oltre 650 stazioni sciistiche dell’arco alpino
in Francia, Austria, Svizzera, Italia e Germania con proiezioni nel 2020 (+1°C),
nel 2050 (+2°C) e nel 2100 (+4°C). Le stazioni sciistiche sono delle
realtà economiche molto sensibili ai cambiamenti climatici ed alle variazioni
delle condizioni naturali in cui si ha neve. Dall’analisi effettuata ne è
scaturito che solo il 61% delle aree sciabili odierne saranno ancora funzionanti
nel 2050 e solo il 22% arriverà al 2100. Il grafico qui sotto schematizza
questi risultati nazione per nazione: le aree sciistiche a bassa quota scompariranno
progressivamente.



Nel grafico la diminuzione progressiva del numero di stazioni sciistiche.

Per contribuire al rallentamento del surriscaldamento globale potete:
– usare meno corrente elettrica
– usare meno carta
– usare meno auto
– usare più cervello

La redazione di snowpark.it supporta www.liveearth.org