Home Mtb News In Cile un weekend senza precedenti

In Cile un weekend senza precedenti

0

In Cile un weekend senza precedenti

Scatta nel fine settimana la seconda edizione dell’Enduro World Series, che dopo la straordinaria esperienza dello scorso anno si preannuncia appassionante, basti pensare che insieme ai campioni uscenti Jerome Clementz (Fra) e Tracy Moseley (Gbr) sono iscritti al circuito 48 vincitori di titoli mondiali nel corso degli anni, tra specialisti della downhill e del 4Cross. 39 le nazioni rappresentate e l’Italia partecipa attivamente con il 12% del totale, quarto Paese dietro la Gran Bretagna (30%), Usa (15%) e Francia 12%).

La challenge scatta da Nevados de Chillan, stazione invernale cilena che allestisce un gigantesco Festival delle due ruote nel quadro del quale si disputano anche importanti prove di cross country che se a livello assoluto rappresentano per molti l’ultimo test in vista dei campionati continentali che si svolgeranno a fine mese in Brasile, fra gli juniores saranno la prima prova del neonato circuito XCO Junior Series, sorta di Coppa del Mondo di categoria che si affiancherà in alcune delle prove al circuito dei grandi.

Tornando all’enduro, mancherà al primo atto uno dei protagonisti più attesi, il campionissimo francese della downhill Nicolas Vouilloz ancora alle prese con la lenta ripresa dopo la frattura allo scafoide riportata in allenamento e i gravi problemi al ginocchio sinistro, con i legamenti seriamente danneggiati.

 

Tracy Moseley, favorita fra le donne (foto Cyclingnews) Tracy Moseley, favorita fra le donne (foto Cyclingnews)