Pubblicità
Home Windsurf News Inseguendo la forza della natura
Pubblicità

Inseguendo la forza della natura

0

RBSC ci siamo quasi!
Siamo nel pieno del waiting period del RedBull Storm Chase. Archiviato Sylt, ora tutti e 10 i rider selezionati per questo evento estremo sono liberi dai loro impegni per quanto riguarda le gare e si possono dedicare completamente a questa missione.

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO

INSEGUENDO LA FORZA DELLA NATURA
Il RedBull Storm Chase sta aspettando le tre tempeste più importanti che si abbatteranno sul nostro pianeta con venti superiori a forza 10! I 10 migliori atleti sono stati selezionati e stanno aspettando questa sfida man vs. man vs. natura. Il format è semplice, la missione numero uno verrà effettuata nella prima location (ancora da stabilire) con 10 rider, di cui accederanno alla seconda missione solo 6 per poi finire con 4 rider nella terza e ultima missione che decreterà il vincitore. Il wating period scadrà il 30 novembre quando sarà incoronato il vincitore e come ha detto la leggenda vivente del windsurf Robby Naish: “Surfare nella tempesta separa i ragazzi dagli uomini!”.
Durante la votazione on line, dei 50 pre-selezionati con la super visione di Robby Naish e Klaas Voget, questi sono i rider che hanno ottenuto il maggior numero di voti: Marcilio Browne (BRA), Daniel Bruch (GER), Ricardo Campello (VEN), Boujmaa Guilloul (MAR), Kai Lenny (USA), Victor Fernandez Lopez (ESP), World Champion Philip Koester (GER), Robby Swift (GBR), Julien Taboulet (FRA), e Thomas Traversa (FRA).

Anche per questi campioni non sarà facile affrontare la tempesta e sarà molto diverso rispetto alla loro “routine giornaliera”. Klaas Voget spiega che il massimo dell’intensità del vento dovrà essere di 100 km/h, con onde gigantesche, pioggia, acqua nebulizzata che renderà il tutto molto difficile, senza considerare il fatto che il vento avrà maggiore pressione in condizioni di temperature basse e con acqua fredda. Ci si aspetta un’intensa e spaventosa azione.

Marcilo “Brawzinho” Browne, uno dei top sailor al mondo commenta: “Sarà speciale, perché andremo alla ricerca di condizioni che si ripetono solo poche volte in molti anni. Ora abbiamo la possibilità di seguire la tempesta perfetta ed essere nel posto giusto al momento giusto!”.

Sia Marcilio che il Campione del Mondo 2011 e 2012 Philip Koster hanno ammesso di non aver mai surfato in condizioni simili a quelle che si andranno a cercare.

Victor Fernandez, Campione del Mondo Wave 2010, precisa: “Mi ricordo che ho surfato solo una volta in queste condizioni, era durante la tappa di Sylt dove ho gareggiato con la mia 3.4 completamente soprainvelato alle 7 del mattino. Era completamente scuro, pioveva, le onde erano gigantesche con un shore break devastante. Ho imparato ad aver rispetto di quelle condizioni, ma amo anche navigarci per poter vedere la potenza del mare.”

Victor, Philip e Brawzinho si stanno preparando sia fisicamente che anche mentalmente per affrontare la sfida e sono seguiti da diversi preparatori atletici e nutrizionisti.

Brawzinho dice anche: “Quest’anno abbiamo avuto a Gran Canaria durante il PWA un vento fortissimo che ci ha fatto un po’ allenare per la RBSC, vedremo dei salti incredibili e magari qualcuno proverà anche il triplo!”.

Anche l’attrezzatura giocherà un ruolo importante per i nostri eroi, tavole, vele, mute calde, guanti e cappuccio… tutto deve essere al top. Marcilio dice: “Il materiale avrà un ruolo fondamentale in quelle condizioni, utilizzerò le mie tavole da 72 e 78 litri e come vele dalla 3.0 alla 4.0.” Philip precisa che avrà bisogna della 3.2 e del suo 72 litri Koster Kode. Klaas Voget ricorda che i rider avranno bisogno della loro attrezzatura più piccola e di alcuni alberi di ricambio. Ma non solo, ricorda anche che lo staff e i rider saranno diretti verso location inusuali e che sarà un bel salto verso l’ignoto per tutti!

Philip Koster afferma che una delle sue destinazioni che sognerebbe per il RBSC è la Tasmania, mentre Brawzinho non ha mai surfato nessuna delle location pre-selezionate e spera di andare a Cape Hatteras sulla costa est dell’America. Victor Fernadez ha maggiore esperienza avendo già surfato in Irlanda, Galizia, Bretagna e Giappone ma mai in condizioni di tempesta.

Rimanete collegati su www.redbullstormchase.com.

Fonte: FUNBOARD magazine n°150 (ottobre-novembre 2012)

 

Pubblicità