Home Windsurf Prodotti JP Freestyle 2015 presentato da Steven Van Broeckhoven

JP Freestyle 2015 presentato da Steven Van Broeckhoven

0

Steven Van Broeckhoven ci presenta il nuovo JP Freestyle 2015. Steven ha trascorso qualche giorno al Lago di Garda per lo Young Guns Camp presso il Shaka Surf Center. Le telecamere di 4Windsurf lo hanno raggiunto per proporvi la sua presentazione.

 

 

FREESTYLE
PRO EDITION con Tecnologia Carbon Innegra
Con Steven van Broeckhoven JP ha, probabilmente, il più forte ed atletico freestyler nel PWA TOUR, che dispone di una conoscenza fino all’ultimo dettaglio sui shapes delle tavole e il loro design. Youp Schmidt è un carattere completamente diverso, a parte il suo peso molto più leggero, Youp è molto stiloso e anche un po’ fuori di testa!

20140420TIP_5DM3A_1153.JPGSteven Van Broeckhoven

20140421TIP_1DM4A_1711.CR2 Youp Schmidt

Steven non ha trovato nulla da correggere sul 106, che usa come tavola per vento molto leggero. Proprio per questo aJP ha lasciato la tavola invariata, l’unico cambiamento è stato il design più ravvivato. D’altra parte Steven ha lavorato insieme a Werner Gnigler per il nuovo 101, che diventerà la sua nuova tavola principale.
Youp invece ha lavorato con Werner sul nuovo 92 ed è rimasto entusiasta del nuovo modello,  dice che sia la tavola migliore che lui abbia mai utilizzato. Il nuovo shape è più ampio e perciò offre più stabilità. Inoltre può essere usata come tavola per ogni condizione ed è ideale per surfisti tra 70 e 75 kili.
Il volume e lo spessore sono stati aggiunti nella sezione centrale di entrambe le tavole. Ora galleggiano in una posizione parecchio neutrale, e sono più stabili e rapidi nell’ingresso di planata. Tutto ciò è concentrato dove si trova il piede d’albero per garantire rotazioni più facili e fulminanti. Facilita persino le manovre in posizione switch stance.

20140416TIP_1DM4A_0348.CR2
A parte la posizione diritta puoi sfruttare al massimo la struttura solida della tavola sotto i tuoi piedi. La distribuzione del volume ha influenzato lo shape del profilo della tavola. È diventato più parallelo creando una superficie piatta e larga e volume in più a poppa, La combinazione di questi fattori comporta un ineguagliabile pop, del quale avrai bisogno per manovre stratosferiche. La capacità migliorata di manovra ti da l’opportunità di accelerare ancora  più in fase di preparazione per le tue azioni.
Il tuck line che attraversa la tavola dalla poppa passando vicino il piede d’albero è responsabile per la stabilità e propulsione creando immediatamente velocità massima. Attraverso la prua il tuck line super morbido garantisce un atterraggio facile sia in manovre aerali sia in manovre in planata senza impigliarsi.

jp fs

misure jp

Articolo precedenteIl ventone infuria nella regata…
Articolo successivoNissan THE QUEST ep. 4 – Kitesand
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.