Home Running News La Belluno-Feltre si scambia con la Treviso Marathon

La Belluno-Feltre si scambia con la Treviso Marathon

0

La Belluno-Feltre si scambia con la Treviso Marathon

La Belluno-Feltre corre incontro alla primavera. Anzi: dal prossimo anno, ne farà direttamente parte. Ormai è ufficiale: la 30 km della Valbelluna, nel 2012, sarà caratterizzata da una nuova data. Non si svolgerà la prima domenica di marzo, ma l’ultima. E così sarà anche negli anni a venire, Pasqua permettendo. La scelta del Gs La Piave 2000, società organizzatrice dell’evento, è conseguenza dell’anticipo della Treviso Marathon. Come noto, la maratona trevigiana, dal prossimo anno, si svolgerà all’inizio di marzo (il 4), nella data tradizionalmente occupata dalla Belluno-Feltre. La 30 km ai piedi delle Dolomiti ha così approfittato della domenica lasciata libera dalla Treviso Marathon: nel 2012, dunque, si correrà il 25 marzo.

“Verrà meno l’abitudine di tanti podisti di utilizzare la Belluno-Feltre come allenamento in vista della Treviso Marathon – spiega il responsabile organizzativo, Johnny Schievenin -, ma in compenso si aprono dinanzi a noi nuovi orizzonti. Penso alle tante maratone che si svolgono in aprile in Italia e all’estero, da Milano a Padova, da Parigi a Londra, dove gli italiani che vanno a correre sono sempre moltissimi. Ancora più che in passato, insomma, la Belluno-Feltre sarà un appuntamento imperdibile per chi prepara una maratona primaverile”.

Gli ingredienti continueranno ad essere quelli che hanno fatto la fortuna dell’evento, cresciuto sino ai circa 1.700 partecipanti del 2011. Dunque: spazio non soltanto ai 30 km in linea, ma anche alle staffette e al Nordic Walking. Con un’avvertenza: il 25 marzo 2012, a Belluno, si svolgerà anche l’Antica Festa della Madonna Addolorata. Per la Belluno-Feltre ci saranno dei riflessi sotto il profilo organizzativo (Piazza dei Martiri non sarà più disponibile), ma la ricorrenza, con il suo carico di folklore e religiosità, costituirà un motivo in più, per tanti atleti, per coniugare sport e turismo in una città bellissima. 

Mauro Ferraro – Addetto stampa