Home Mtb Eventi La Crespadoro Bike vista da un Biker Medio

La Crespadoro Bike vista da un Biker Medio

0

Eccomi qua pronto a partecipare all’edizione Plus della Crespadoro Bike, Plus per i ben 619 partecipanti! Alle 7:30 sono già in piazza a scattare foto e pronto ad aiutare in caso di bisogno. In poco tempo le strade si riempiono di auto con ruote mtb appoggiate ai finestrini come se stessero guardando incuriosite gli altri partecipanti e la location!

Crespadoro Bike

La piazza era ben organizzata e gli organizzatori principali Cristian Tezza e Omar Disconzi dirigevano perfettamente il numerosissimo staff che si donava alla collettività con passione e sorrisi. Di fatto tutte le persone coinvolte erano gentilissime e svolgevano con precisione e calma il loro ruolo.

crespadoro-bike_19

Per prima il punto iscrizioni/ritiro numeri. Il sistema era intuitivo e rapido anche per uno come me che partecipo a poche gare. In 5 minuti ho il numero e chip nuovo di zecca che però stona con i colori della mia bici… riscaldamento, griglia, PARTENZA!

Passando sopra il tappeto premo Start sul mio Garmin e in super tranquillità parto! Quasi tutto asfalto costante fino al Rifugio Bertagnoli dove c’era il primo ristoro, poi comincia la strada in ghiaia e sassi che porta fino a malga Campodavanti con ottima vista e profumo di montagna, arrivato in busa Recoaro Mille (VI) trovo un altro ristoro ma salto anche questo e procedo! Comincia la discesa molto lunga e soprattutto molto secca, infatti ad ogni curva bisognava stare accorti e bilanciare bene il peso per non finire a gambe all’aria.

crespadoro-bike_09

Penso che i biker si potevano comunque sentire al sicuro perché su tutto il percorso erano disposte BEN 98 PERSONE dello STAFF!!!!! Si!! 98 PERSONE e molte di queste erano attentamente posizionate nei punti più rischiosi della discesa che comunque non erano molto pericolosi, al massimo ci si sbucciava un po’ di pelle!

La discesa finisce con un pezzo un po’ tecnico ma che necessitava la massima attenzione a causa del terreno super secco. Comincia la salita più dura, chiamata anche il Cavallaro, qui ho cominciato a sudare parecchio ma ho anche saputo stringere i denti e divertirmi nella polverosa discesa in fuorisella! Si sale e in zona Marana località Tomba l’ennesimo ristoro, non mi fermo ma prendo un bicchiere al volo da un signore. Bim Bum Bam e dopo una scorrevole discesa mi ritrovo a Crespadoro dove affronto gli ultimi metri in salita con la massima potenza e arrivo soddisfatto del mio risultato!

crespadoro-bike_15

Anche qui un ristoro e molto ricco, focaccia, torte e tanta anguria fresca, il tutto servito da 4 belle ragazze crespadoresi o come si dice!!! 😉

A fine gara si nota la forte complicità degli abitanti, il podio per gli Elite era UNICO AL MONDO per l’enorme sfondo disegnato e colorato a mano dai RAGAZZI del CENTRO ESTIVO! Complimenti! e poi la ciliegina sulla torta… il parcheggio custodito per MTB. Con un solo euro due giovani ragazzi diretti dai genitori mi hanno preso in custodia la bici, con attenzione la hanno attaccata agli appositi cavalletti e con un ticket mi garantivano il ritiro personale confermato con nome e cognome. Un’idea geniale non solo per il servizio ma soprattutto per infondere ai ragazzi il senso della RESPONSABILITÀ e il VALORE del COMPITO!

crespadoro-bike_23

La fila al Pasta Party era ragionevole e saziata con un buon piatto da ben 11 persone addette alla cucina! nel Frattempo Mosè Savegnago Presidente VI-CUP controllava classifiche e pacchi gara per le premiazioni! Per i golosi come me c’era un Carretto Vintage con gelato artigianale servito da un simpatico signore che credo abbia svuotato tutte le riserve!!! Per chi invece aveva ancora fame l’ideale era fare tappa nel furgone con PANINI CALDI! Di birra in abbondanza come anche la voglia di fare festa. Arrivati tutti i biker anche la SOGIT con le varie ambulanze e il gruppo di moto apri/chiudi pista possono fermarsi e farsi una meritata pausa!

Aiutando Cristian a trasportare qualche pacco gara noto il centro controllo. Su un tavolo una grande mappa circondata da apparecchiature radio e persone che comunicando con lo staff lungo il percorso mantenevano la situazione aggiornata! Bravi!

crespadoro-bike_13

Raramente viene dato il giusto valore al reparto comunicazione che spesso viene dato per scontato o sconosciuto e in questo caso è giusto nominare Elisa Maria Ferrari Angela Dal Cappello ed Elisa Zandonà per le attività social e il sito web. Ci sarebbero molti altri nomi da fare ma il CrespaStaff è davvero numeroso quindi GRAZIE a TUTTI!

Ah, complimenti a Nicholas Pettinà e Domenico Valerio per il 1° e 3° posto… tifo per Voi! 😉

Per il report ufficiale e le classifiche cliccate qui. La nostra gallery di immagini la trovate a questo link.
Tutte le immagini con tutti i protagonisti le trovare invece sulla Facebook Fanpage: www.facebook.com/crespadorobike

Testo: Mattia Neri
Foto: Grispo, Nicola Main, Elisa Maria Ferrari