Home Ski News La danza della neve

La danza della neve

0

Diciamocelo ora ci servirebbe proprio visto che al ponte dell’Immacolata tutti i resort scarseggiano di neve. Ma un tutorial su come si fa la danza della neve non l’abbiamo ancora trovato. Nel 2012 Vail la famosa stazione sciistica del Colorado era messa proprio quanto le nostre Alpi, la neve scarseggiava, e là era pure gennaio. Così’ il resort ha chiesto a Eddie Box Jr. capo della tribù Ute, se potevano improvvisare una danza della neve per far scendere qualche fiocco.

danza della neve

Questo è quello che recitava l’invito sul biglietto per il capo tribù: ” Saremo lieti di celebrare la cultura e la storia degli indiani d’America. La piccola Vail vive di turismo invernale e arrivati a Gennaio era in perdita del 15% dei guadagni, ma il capo tribù non si è rifiutato anzi, con tutto il suo seguito è andato nella località montana, tutti vestiti come da tradizione davanti a un pubblico di circa 200 persone nello stesso luogo dove aveva danzato il padre nel 1963 ha iniziato il rito propiziatorio.

danza della neve

Voi direte è tutta una favola? No il giorno successivo non meno di 24 ore dopo a Vail iniziò a nevicare. Ma quanto 10 cm? No ben 60 cm! Vail è legata molto alla tribù Americana, quando c’erano stati i Mondiali di Sci erano perfino stati ospitati sulle piste, il legame che c’e è di profonda amicizia.

La voce piano piano si è sparsa così anche Park City ha invitato una delegazione della tribù per la danza della neve, così anche in Sierra Nevada, questo rito è da fare quando c’e ne veramente bisogno e non può essere fatto tutti gli anni o perderebbe della sua potenza.

Che ne dite li chiamiamo anche noi?

Fonte: America 24.com